Utente 135XXX
sono la mamma di alessandro a cui è stato asportato sulla guancia una neoformazione,
da esame stologico ( angioma capillare ulcerato c.d. granuloma piogenico ) .
Vi chiedo come mai angioma , seppur benigno viene chiamato TUMORE .
HO molta paura che possa recidivare in maligno . distinti saluti grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Bellacci
24% attività
0% attualità
0% socialità
FIRENZE (FI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Un angioma capillare ulcerato, conosciuto in genere come granuloma piogenico, è una lesione BENIGNA, che non dà lesioni metastatiche a distanza, non provoca danni all'organismo.
La rassicuro sulla assoluta benignità.
Le lesioni espansive, con crescita di tessuto, sono chiamate tumori perchè sono delle tumefazioni, dei rigonfiamenti localizzati.
Se l'angioma, diagnosticato come tale, dovesse recidivare NON sarà maligno, sarà soltanto una lesione angiomatosa locale da trattare nuovamente.

Cordiali saluti

Dr Bellacci
[#2] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente 13536,
alla Sua domanda avevamo risposto già due giorni fa.
Sintetizzo la risposta, che evidentemente Lei non ha letto :
"si tratta di LESIONE BENIGNA angiomatosa infiammatoria
nel senso che si tratta di angioma capillare, che in genere, seppur con lentezza regredisce spontaneamente
(granuloma piogenico)".
Quindi non solo è benigno ,ma può addirittura ,in particolari casi , non essere neanche trattato.
Capisco che TUMORE sia un termine che genera molta paura, ma in realtà indica genericamente un aumento di volume, sia per per fatti infiammatori sia iperplastici (scusi il linguaggio medichese).
Questo significato con il tempo ha finito per essere ristretto e riferito agli aumenti di volume dovuti a moltiplicazioni cellulari che instaurino una crescita abnorme.
Riguardo al caso di Suo figlio si tratta di una lesione
BENIGNA CHE NON DEGENERA, tanto più
che è stata già asportata.
La Sua preoccupazione, comprensibilissima specie per una madre, non trova alcuna giustificazione :
se è stato asportato radicalmente non recidiverà.
In ogni caso non ci sarà una recidiva come maligno.
Cordiali saluti
Salvo Catania
www.senosalvo.com
[#3] dopo  


dal 2013
GENTILI DOTTORI, VI RINGRAZIO PR LE VOSTRE ESAUDIENTI RISPOSTE , MA IL MEDICO DI BASE MI HA DETTO CHE CON IL TEMPO UN ANGIOMA PUO' DIVENTARE MALIGNO .MI SCUSI TANTO DOTT SALVO , LEI CHE UN ONCOLOGO,NON SAPREBBE CONSIGLIARMI SEMIO FIGLIO HA BISOGNO DI CURE
O EVENTUAI VISITE SPECIALISTICHE . SONO IN ANSIA. GRAZIE MILLE.
[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Secondo il mio parere Suo figlio ha solo bisogno......di
andare in discoteca per dimenticare lo stress che gli state facendo vivere con una preoccupazione del tutto ingiustificata.Altro che cure ulteriori e visite specialistiche di controllo.
Battute a parte (e chiedo scusa !) Le ribadisco, a Lei e soprattutto al Suo medico curante,
che il granuloma piogenico è una lesione BENIGNA
infiammatoria insorta su un ANGIOMA CAPILLARE , lesione
a sua volta benigna , che non necessiterebbe di alcun trattamento.
In realtà si procede il più delle volte ad una asportazione del granuloma piogenico perchè, per il suo aspetto (peraltro caratteristico), si impone una diagnosi differenziale con tumori cutanei ad elevata aggressività come il
melanoma nodulare (soprattutto acromico) ed altri tumori cutanei come il carcinoma spinocellulare, il tumore glomico, l'epitelioma basocellulare, il carcinoma metastatico e l'angiomatosi bacillare.
Come potrebbe ....."con il tempo"....per usare le parole del Suo medico ...degenerare in maligno ....SE E' GIA'
STATO ASPORTATO ?
Ribadisco...che sulla base dell'esame istologico riportato ,(che lascia tra l'altro supporre una asportazione della lesione radicalmente).... SUO FIGLIO non necessita di altri controlli o cure.
Cordiali saluti.
Salvo Catania
www.senosalvo.com
[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Tuttavia per correttezza professionale ( poichè il nostro consulto è "parziale" essendo basato solo su un referto istologico), sarebbe precauzionalmente importante coinvolgere in questa discussione anche il chirurgo che ha eseguito l'intervento e che ha avuto la possibilità di formulare una diagnosi clinica prima di questo.
La mia osservazione non modifica minimamente quanto avevo su replicato, ma semplicemente è motivata da una corretta procedura di ETICA PROFESSIONALE che deve tener conto del fatto che, via mail, il consulto NON può essere MAI SOSTITUTIVO del controllo clinico diretto.
Cordiali saluti.
Salvo Catania
[#6] dopo  


dal 2013
La ringrazio infinitamente per quello che mi ha detto è rassicurato ,in quanto è stato più convincente del mio medico di base .
Di conseguenza con un professore come Lei si può stare tranquilli e ricomincio a vivere.
Grazie mille (mamma Mara)
[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
.