Utente 856XXX
GENTILI ESPERTI,
avrò 65 anni a giorni, mi sto curando con 4 farmaci:eutirox,benur,da 4 anni e avodart da 2 anni, cymbalta da 8 mesi. In precedenza ho avuto 2 biopsìe alla prostata, senza particolari rilievi.Nell'insieme le medicine sembrano contenere le patologìe specifiche.
Ho vagato nei consulti per vedere una possibile risposta a sintomi simili ai miei, ma ho trovato solo nella sindrome da affaticamento una possibile spiegazione, anche se alla mia età sembra non essere verificata.
Ho sempre sonno, dormo tantissimo, di solito bene, qualche volta, a detta di mia moglie, scalciando. Ho sovente dolori ai muscoli delle coscie, notevole perdita di memoria,ed ho avuto un calo di energìe, negli ultimi anni , esagerato rispetto al mio standard lavorativo, dovendo continuare a lavorare.
Dormo 8-9 ore di notte, 1 o due di giorno, ma mi sveglio più stanco di quando mi sono sdraiato! La mia giornata è stascicata, a fatica arrivo a sera, anche senza lavori faticosi e, se faccio un lavoro anche poco faticoso, ansimo e mi sento stanchissimo per molte ore.
Prima di assumere cymbalta mi sembra fossi un pò meno affaticato, ma da anni non ho più ritrovato una forma fisica normale.
Grazie di cuore per ciò che vorrete comunicarmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
come potrà facilmente immaginare è impossibile poterla aiutare o semplicemente ipotizzare la causa dei suoi disturbi da quello che Lei ci scrive. Nessuna patologia
prostatica può essere responsabile dei sintomi descritti;
un ipotirodismo (ridotta funzionalità della tiroide)potrebbe esserlo ma sono certo che Lei è già seguito da un endocrinologo e che la sua funzionalità tiroidea sia ben corretta con la terapia sostitutiva (Eutirox). Allo stesso modo sono certo che avrà già eseguito visite cliniche ed indagini di laboratorio allo scopo di identificare possibili cause della sua sintomatologia. Il consiglio è quindi quello di tornare dal suo medico curante per essere aiutato eventualmente valutando la possibilità di eseguire delle consulenze mediche specialistiche.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

oltre ai saggi consigli dati dal collega Giambersio provi ,se desidera avere più informazioni dettagliate su una possibile causa dei suoi problemi vista anche la sua età, a consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52312

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com