Utente 135XXX
Salve , sono una ragazza di Roma, e Le scrivo da parte di mio nonno. Mio nonno ha delle vertigini principalmente quando cammina e quando volta improvvisamente la testa. Le premetto che mio nonno ha 87 anni,è stato operato ad entrambi gli occhi di cataratta però ha un problema alla macula destra dell'occhio , quindi non ha potuto beneficiare ottimamente dei risultati dell'operazione. Inoltre ha una leggera bradicardia ma assolutamente controllata tramite elettrocardiogramma ed elettrocardiogramma secondo Holter ( in modo periodico ogni 6 mesi dal cardiologo di fiducia ). Da quasi più di un anno è in cura con farmaci anti ipertensivi quali Cardura da 5mg la sera, Cardioaspirin a pranzo, Torvast da 10 mg la sera ed un diuretico Modiuretic il martedì e venerdì mattina. La pressione arteriosa è sempre sotto controllo, infatti non supera mai i 130/70 ( normalmente ha parametri più bassi 120/65 ) ed il colesterolo va bene, le pulsazioni ( essendo bradicardico oscillano tra i 58 ed i 62 battiti ma il cardiologo ancora non ritiene opportuno impiantare un pacemaker). Segue una dieta iposodica e senza grassi quindi è molto controllato. Esegue ogni anno un Ecocolordoppler TSA e non risultano restringimenti o blocchi arteriosi. Quindi il nostro dubbio continuo è: come mai queste vertigini e sensi di sbandamento quasi quotidiani? non sono molto forti perchè riesce a camminare, è una persona molto attiva in confronto all'età che ha ed inoltre non ha sensi di nausea .Il problema sono queste vertigini. Da che cosa quindi potrebbe derivare?magari dalla vista oppure dall'udito non perfetti? oppure è sempre un problema di cuore? Spero mi possa rispondere perchè sia il cardiologo che il neurologo di fiducia ( facendo sempre visite specialistiche quali esame sangue, esame urine, elettrocardiogramma ,Holter ed ecocolordoppler TSA ) non hanno riscontrato nulla tranne problemi di ipertensione ormai controllata, il problema della bradicardia anch'essa controllata. La ringrazio in anticipo e spero Lei possa rispondermi almeno per creare luce su questo problema. Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
potrebbe essere un problema legato all'organo dell'equilibrio.ti consiglio di farlo vedere da un buon otorino. ciao, Ugo
[#2] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
o anche artrosi cervicale...
[#3] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2006
Gentilissimo Dr. Ugo Miraglia,
La ringrazio veramente molto per la risposta celere che mi ha fornito!
Mi ha tranquillizzato perchè sà, vivendo da sempre con mio nonno,ero abbastanza preoccupata per queste vertigini.
Ma ora provvederò subito a prendere appuntamento da un buon otorino in un'ospedale di Roma (altrimenti in una clinica privata se i tempi di attesa sono troppo lunghi in ospedale ),se non ci fossero problemi allora vedremo di accertare anche la cervicale.
Le farò sapere appena mio nonno effettuerà le visite.
Un ultimo consiglio, mi approfitto della sua gentilezza ,che tipo di visita bisogna fare dall'otorino? una visita generale oppure specialistica per queste vertigini?
Grazie ancora
Elisa.
[#4] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
generalmente nei casi di sospetta labirintite e/o simili fanno le prove vestibolari, cmq sarà lui a decidere.
se hai problemi fammelo sapere (info@cardiopatie.com).
ciao, Ugo
[#5] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2006
Perfetto, grazie mille.
Non appena mio nonno effettuerà la visita ed avrà un risultato la contatterò immediatamente. Spero di riuscire a prendere un appuntamento con l'otorino a breve.
A presto ed ancora grazie
Elisa.
[#6] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2006
Salve Dr. Ugo Miraglia,
sono la ragazza di Roma per le vertigini di mio nonno al quale Lei gentilmente ha risposto.
Fortunatamente, sono riuscita a prendere un 'appuntamento con l'otorino per i primi di Giugno. Le farò sapere sicuramente se avrò qualche dubbio dopo il risultato della visita.
Proprio oggi, mio nonno ha fatto il controllo di routine EcocolorDoppler Vasi Epiaortici.
La mia dottoressa di famiglia ha detto che ( per l'età di mio nonno..quasi 87 anni ) il risultato del doppler è positivo perchè non ci sono occlusioni, però deve essere ripetuto ogni sei mesi .
Volevo sapere un suo parere:
" A destra asse carotideo con decorso tortuoso, pervio e dotato di flusso ortodromico.
Biforcazione carotidea sede di severo ispessimento mio - intimale; flusso laminare in assenza di variazioni velocimetriche. Kinking della carotide interna, con lievi effetti emodinamici.
A sinistra asse carotideo con decorso tortuoso, pervio e dotato di flusso ortodromico.
Biforcazione carotidea sede di severo ispessimento mio - intimale; flusso laminare in assenza di variazioni velocimetriche. Coiling della carotide interna, con lievi effetti emodinamici.
La ringrazio in anticipo,
Cordiali saluti