Utente 103XXX
Gentile Dottore,
sono un soccorritore del 118 che presta opera di volontariato sulle ambulanze.
pochi giorni fa siamo stati chiamati per portare soccorso ad ragazzo probabilmente tossicodipendente (non so se affetto o meno da HIV). il ragazzo aveva una piccola ferita sanguinante sulla mano.
purtroppo il guanto in lattice che utilizzavo per l'autoprotezione si è danneggiato e non me ne sono accorto.mentre lo medicavo un paio di gocce del suo sangue sono cadute sul mio dito (scoperto dal guanto).il mio dito non era ferito in nessun modo e io non sanguinavo(la pelle era solo intirizzita dal freddo ma non c'erano tagli o ferite). me ne sono accorto subito: ho preso della garza e del disinfettante ed ho pulito la zona.nel ripulire ho notato che anche il palmo della mano era leggermente sporco di sangue..ma anche in questo caso non era presente nessuna ferita, ne superficiale ne profonda. ho quindi passato il disinfettante su tutta la mano.
secondo Lei è possibile il verificarsi di un contagio da HIV ( o altre patologie infettive come le diversi epatiti) in queste circostanze?
in ogni caso cambierò tipologia di guanti...
La ringrazio per la cortese attenzione
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Il contatto che riferisce non è a rischio HIV. Le consiglio dei guanti più resistenti.