Utente 715XXX
Salve,
fino circa a due mesi fa ho sofferto di fastidiosi sintomi di cistite, soprattutto bruciore dopo aver fatto pipì. Il medico mi ha quindi prescritto Monuril e il problema credo sia stato risolto. Solo ogni tanto, quando mi rendo conto di aver bevuto poca acqua, si ripresenta il sintomo del bruciore, ma molto molto lieve, e passa se bevo acqua. Ora mi succede una cosa, dopo essere andata in bagno, sento come se la vescica fosse contratta, come delle contrazioni, non dolore, ma fastidio, che dura pochi minuti dopo aver fatto pipì e poi passa. Questo può essere un sintomo di cistite? Meno di una settimana fa ho fatto delle analisi di routine, e le analisi delle urine mi sembrano normali. Le riporto:
Aspetto LIMPIDO
Peso specifico 1025
Colore VOGEL II
Ph 6
Proteine ASSENTI
Glucosio ASSENTE
Chetoni ASSENTI
Pigmenti ematici ASSENTI
Urobilinogeno NORMALE
Pigmenti biliari ASSENTI
Nitriti ASSENTI

Es.microscopico del sedimento (400x):
Leucociti RARI
Cellule epiteliali ALCUNE

Poi c'è un allegato: ELETTROFORESI DELLE SIEROPROTEINE, e tutti i valori rientrano nel range di normalità.

Le analisi del sangue sono tutte apposto, tranne:
Neutrofili 33,92% Valori normali 40,0-75,0
Eosinofili 10,21% Valori normali 0,5-6,0

Non so se ho fornito i dati necessari a capire qualcosa rispetto al mio disturbo. Volevo solo sapere se il sintomo che accuso, il fastidio, tipo contrazione alla vescica dopo aver fatto pipì, alla luce anche dei risultati delle analisi, potrebbe far pensare ad una cistite. In pratica anche se contraggo semplicemente i muscoli del basso ventre, sento un fastidio alla vescica, ripeto, non dolore, ma fastidio, e solo per pochi minuti dopo aver fatto pipì.
Grazie mille
Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Utente, dalle analisi delle urine che ci riporta manca un dato fondamentale: Una urinocoltura con antibiogramma. Strano che al momento della cura con monuril e avendole prescritto dei controlli il suo Medico non lo ha fatto.
saluti
[#2] dopo  
Utente 715XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la risposta Dr. Alvino. L'urinocoltura il medico non me l'ha prescritta, il Monuril me lo ha prescritto in seguito alla sola descrizione dei sintomi, prevalentemente bruciore,e dopo la cura, essendo passato il bruciore, mi ha fatto fare solo delle analisi di routine.
Questo risale a due mesi fa, periodo in cui ho avuto una gravidanza che però non è proseguita ed è durata circa 9 settimane.
A livello ginecologico ho già fatto una visita ed è tutto ok.
Mi chiedevo se il disturbo che ho adesso può centrare con la gravidanza.
Il disturbo è questo: dopo aver fatto pipì sento un fastidio all'altezza della vescica, come se si fosse scomposta e faccia fatica a tornare nella posizione di quando è vuota (questa è la sensazione che mi dà quello che sento ovviamente, non sto dicendo che le cose stanno così)
La mia domanda era se sentire questo fastidio alla vescica dopo aver fatto pipì, poteva essere un sintomo di cistite o può centrare la gravidanza. Tra l'altro questo disturbo passa dopo circa 5 minuti essere andata in bagno, e tutto torna normale, ma si ripresenta ogni volta che vado in bagno.

Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Mah! non è la mia specialità, ma penso possa essere più legata ad una cronicizzazione o recrudescenza della sua cistite più cha alla sua pregressa breve gravidanza. A scanso di equivoci un'urinocoltura ed eventualmente un eco della vescica dovrebbero essere sufficienti come primo passo per valutare le cosa. Senta magari in consulto qui pure un urologo.
cordiali saluti