Utente 114XXX
Vi espongo il mio quadro:

Ho 21 anni e sono uno studente di Medicina, caratterialmente abbastanza ansioso e sicuramente conduco una vita stressante. Da Novembre 2008 soffro di disturbi intestinali che sono insorti in modo abbastanza repentino sotto forma di stipsi al risveglio (con riflesso gastrocolico ridotto) , magari seguita dopo qualche ora da evacuazione sotto forma di feci molto molli o addirittura liquide. Queste fasi si alternano a periodi di diarrea generalmente piuttosto brevi (massimo 3 giorni), ma sicuramente la stipsi è prevalente. Seguono poi periodi in cui non lamento particolari disturbi dell'alvo. Soffro di emorroidi ma da quando è comparsa la sintomatologia descritta non ho mai rinvenuto sangue nelle feci. Lamento anche fastidio addominale (che tende a risolversi dopo l'evacuazione), alle volte tenesmo, e soprattutto meteorismo - presente praticamente ogni giorno.
Il medico curante ha consigliato una visita allergologica, ritenendo comunque che il mio fosse un problema di colon irritabile. In sede di visita è stata ipotizzata una celiachia anche considerando certi altri disturbi che ho: stomatite aftosa assai frequente, anomalia dello smalto dentario e ematocrito leggermente oltre i valori di riferimento. Gli esami sierologici hanno dimostrato la positività delle sole IgG Anti Gliadina, e pertanto sono stato sottoposto a tipizzazione dell'HLA. Sono risultato positivo alla ricerca del DQ2, e sono in attesa di ulteriori ragguagli dal medico. E' possibile, stando così le cose, che sia veramente celiaco?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Aspetti di laurearsi, poi lo stress di adesso la fara' ridere :-)

L'alternanza di sintomi - mancanza di sintomi suggerisce appunto una situazione funzionale. La celiachia o si presenta con malassorbimento franco = diarrea abbondante e grassa, oppure da' sintomi legati al malassorbimento parziale di ferro e calcio o dermatite di Duhring.

Un ematocrito alto indica emoglobina piena ed esclude di per se' sideropenia. La positivita' alle IgG anti gliadina e' totalmente aspecifica ed e' usata solo "faute de mieux" nei bambini IgA-carenti. L' HLA non era indicato, e comunque la positivita' DQ2 o DQ8 ha solo valore probabilistico (i celiaci sono piu' positivi rispetto alle frequenze attese, ma la magigor parte dei positivi a qs. Ag e' comunque non celiaco).

Voto contro l'ipotesi di celiachia.