Utente 117XXX
egregio dottore,
dopo aver subito una tracheotomia e aver vissuto per circa 20 anni con la relativa cannula, circa 10 anni fa dopo la decannulazione,poichè lo stoma non si è richiuso spontaneamente, è stato necessario un intervento di plastica di chiusura della fistola.Circa 8 mesi fa ho subito un intervento in anestesia generale (intubazione oro tracheale)e al risveglio ho sentito un intenso dolore (come una botta) all'altezza del tracheo-stoma con delle fitte più in basso.Poichè il dolore persiste vorrei chiederLe se è possibile che durante l'anestesia il tubo abbia "urtato" la parete della trachea con eventuali danni oppure se il dolore dipende da altro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile utente ovviamente il tubo orotracheale ha toccato la zona interessata. O quanto meno può averlo fatto la cuffia a bassa pressione di cui la parte terminale del tubo è dotata.
Questo non vuol dire che possa averle causato dei danni. Certamente quella zona della trachea può presentare delle alterazioni per il fatto di essere stata incannulata per così tanto tempo.
Perchè abbia così dolore è difficile dirlo. Le consiglierei di valutare la cosa con un Otorino ed eventualmente decidere per una TC laringo-tracheale e/o una Fibrobroncoscopia per valutare esattamente l'attuale stato della struttura della sua trachea, degli anelli cartilaginei e della mucosa di rivestimento.
Altro non mi sento di aggiungere.
Tuttavia se intraprenderà degli approfondimenti diagnostici, la prego di tenerci informati.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille per la cortese risposta.
almeno so che la mia intuizione non è del tutto errata, a volte si ha paura di parlare perchè sembra di essere presi per malati immaginari.
grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Si, ma questo non vuol dire che ne ha ricevuto un danno, se ha avuto bisogno di un intervento in AG e non vi erano alternative anestesiologiche(esempio una spinale)necessariamente doveva essere intubato.
Magari poteva essere usata anche una maschera laringea ma non specificando il tipo e la durata dell'intervento posso solo fare delle supposizioni.
cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 117XXX

Iscritto dal 2009
Sicuramente il termine che ho usato, danno, non è corretto, ho sbagliato ad esprimermi.Volevo sapere se il dolore poteva dipendere dall'intubazione.La zona è piuttosto delicata e il pensiero di eventuali soluzioni per me traumatiche mi preoccupa.Solo quello.
saluti
[#5] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Si certo, normalmente non si ha un dolore così forte e soprattutto il classico mal di gola post intubazione recede dopo poche ore dall'intervento. ma nel suo caso è un "pò" differente.
saluti