Utente 121XXX
Buonasera, scrivo perché mia madre ha un problema che i medici a cui si è rivolta finora non sono riusciti a risolvere. Mia madre ha 60 anni, dieci anni fa ha avuto una frattura alla caviglia che l'ha costretta a letto per un anno e da lì è ingrassata moltissimo senza riuscire più a dimagrire. Le hanno diagnosticato una dislipidemia, inoltre, siccome pur mangiando pochissimo e facendo attività fisica (va in palestra tutti i giorni, inoltre cammina molto) ha il colesterolo leggermente più alto del normale (colesterolo totale 261; colesterolo HDL 57; trigliceridi 192; colesterolo non-HDL 204; emoglobina glicata 6.1), le hanno detto che dovrebbe cominciare a prendere le statine. Abbiamo letto nel vostro sito che è proprio il mangiare poco o nulla che causa una produzione anomala di colesterolo, ma il problema è che mia madre se mangia frutta e verdura ha problemi di meteorismo e diarrea. Abbiamo letto che le statine sono farmaci pericolosi, inoltre mia madre già prende da tanti anni il Lorazepam per dormire e non vorrebbe assumere altri farmaci.
Chiediamo cortesemente un consiglio su quale strada seguire per poter trovare una diagnosi ed una soluzione a questo problema.
Ringrazio per la cortesia
Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, in base a quanto riportato, la soluzione al problema sembra inevitabilmente la terapia farmacologica. Le statine sono farmaci ben tollerati, i cui effetti avversi sono rari e comunque ben tollerati. Affidatetivi ad un dietologo per una dieta seria.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la sua risposta, ci è stato consigliato di prendere l'appuntamento al reparto malattie metaboliche proprio per studiare una dieta da abbinare alla terapia farmacologica. Il fatto è che i tempi della prenotazione sono molto lunghi (ottobre), secondo lei la situazione è a rischio, o si può aspettare?
Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la situazione potrebbe diventare a rischio se non trattata, purtroppo le liste d'attesa sono spesso il tallone d'achille della nostra sanità. Non resta altro che aspettare.