Utente 122XXX
Salve, mio padre ha 62 anni, soffre di diabete mellito II, ipertensione arteriosa e dislipidemia in terapia. Da circa 4 settimane, ha eseguito una TC torace-addome con evidenza di fegato aumentato con ipertrofia del lobo sx e del caudato, a contorni irregolari, sovvertito da multiple formazioni focali, in parti confluenti nel lobo dx , max 9 cm, linfonodi max 2,4 cm all'ilio epatico, intarcavo-aortici, iliaco -mesenterici, slenomegalia, versamento ascitico in cirrosi esotossica, lesioni osteolitiche secondarie e rachide D-L ed emibacino sx, minuto nodulo non calcificato al segmentoapico dorsale del lobo superiore sx. Scan osseo: ipercaptazione a rachide dorsale, lomare, coste bilat., spalla dx, branca ischiatica dx, EGDS: multiple ulcere in sede antrale e a livello del ginocchio duodenale superiore di 3 cm. Colon scopia negativa, non edemi declivi. Esami biochimici: AFP negativa HCV ab negativi, HbcAb positivi.
Valori ristabilizzati dopo il ricovero, attualmente non prende farmaci per il diabete, nè per la pressione, perchè nella norma.
Terapia: Esomeprazolo 20 mg 2 cp al dì, 1 cp di Furosemide 25 mg e 2 cucchiai di Lattulosio.
Consigliata la biopsia che si ritiene pericolosa, cosa devo fare?
Ci sono cure palliative?
Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
La biopsia potrebbe essere utile al fine di comprendere l'origine dell apatologia.
Mi chiedevo se fossero stati fatti i marcatori (CEA, Ca 19.9, PSA)
[#2] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta. Dai marcatori, pare non sia risultato nulla e dalla tac pare abbia un'origine dalle vie biliari. Dolori gravi non ne ha, ma ha ascite. Non sappiamo se fare una biopsia, perchè pare sia pericolosa. Lei cosa mi consiglia?