Utente 125XXX
Buon giorno, mi è stata asportata la tiroide per nodulo sospetto il 7 agosto,
il giorno prima e dopo l'operazione ho assunto una monodose di arnica 200ch,
vorrei sapere se è possibile o ripeterla o anche cambiare dosaggio. Mi sembra di ricordare che quando si assume un prodotto ad alto valore, poi non è indicato scendere. Vi sarei grata di una indicazione in merito. Al momento i dolori sono scemati, anche se permane il disagio alla deglutizione e più che altro c'è una sensazione di avere qualcosa che preme sulla gola. Di fuori sono un pò gonfia, probabilmente lo sarò anche dentro, quindi pensavo che l'arnica potesse ancora essere utile. Grazie mille per tutto.
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
l'indicazione di arnica a quella diluizione, in coincidenza dell'intervento chirurgico, ha il significato di agevolare l'organismo a fronteggiare il "trauma" psicofisico dell'operazione e di prevenire le complicanze.
Non è necessario ripetere nuovamente la somministrazione.
E' opportuno consultare il medico che ha effettuato la prescrizione omeopatica per proseguire con una terapia individualizzata.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009

Grazie per la risposta ed interessamento, al momento
non sono seguita da un omeopata, altrimenti non avrei scritto a voi; mi sono limitata a ripetere quello che
mi era stato indicato anni fa per un'altra operazione (asportazione utero)ritenendo che potesse essere cqm valido
il tutto. Ovviamente il post operatorio è un pò diverso, almeno a "sensazioni" i dolori alla pancia erano meno
sentiti, anche psicologicamente, di quelli alla gola che ho oggi. Grazie buon ferragosto