Utente 472XXX
Salve dottori sono un ragazzo di 27 anni e vorrei parlarvi del mio problema. Ho paura di uscire, ho paura di rapportarmi con gli altri...ogni volta che so che ad esempio il giorno successivo devo uscire e interagire(avere a che fare) con altre persone,mi assale l'ansia e questo già dal giorno prima.
Non ho vita sociale e non ho amici,e non sto usando un eufemismo,non esco mai o quasi (solo quando mi è proprio necessario)...passo le giornate a casa davanti al pc a vedere film,video etc.....quelle poche volte in cui devo uscire ed interagire con gli altri allora li parte l'ansia già dal giorno prima della giornata in cui devo uscire..... ho questo problema dall'adolescenza e ho evitato tantissime cose nella mia vita proprio per questo problema e ora mi sono ridotto che ho paura anche solo di uscire di casa. Inoltre per cercare di calmare quest'ansia uso l'alcool che mi aiuta a calmarmi un poco altrimenti andrei in panico......sono sempre triste a volte non vorrei nemmeno alzarmi dal letto perchè non ne vedo il senso visto lo stile di vita che faccio ,penso tra me e me ma che mi alzo a fare se non devo far nulla e non devo uscire? etc
Quando devo interagire con gli altri parte la tragedia avvampo in volto,mi viene da deglutire e mi concentro su cosa stia pensando l'altra persona di me,questo mi fa atteggiare ancora più in modo "strano" e quindi si crea un circolo vizioso tra pensiero ed emozione....un inferno insomma. Nelle interazioni sociali inoltre ho anche sempre l'impressione di essere osservato e a volte deriso (e non so se queste cose siano normali oppure parto della mia mente).
A questo quadro si aggiunge una situazione familiare non semplice con i miei genitori separati e un padre egoista e manipolatore.
Ho provato in passato a chiedere aiuto a uno psichiatra del CSM ci sono andato per qualche mese poi ho interrotto perchè ho dovuto cambiare città, mi aveva prescritto delle gocce di antidepressivo e lo xanax (quest'ultimo usato per breve periodo su suo consiglio.
Vorrei provare stavolta un approccio diverso al problema,se possibile senza usare psicofarmaci.
Mi potete dare qualche consiglio?Quale psicoterapia sarebbe più adatta al mio caso? E infine mi potreste consigliare qualche psicologo/psicoterapeuta della mia zona?
Grazie a chi vorrà rispondermi

Valutazione ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile ragazzo,

leggendo la tua richiesta è palese quanti "danni" ha già fatto questa paura: perdi delle occasioni nella vita (e per fortuna che sei ancora giovane!), ti chiudi in casa (probabilmente non hai un lavoro...), addirittura usi sostanze per placare ansie e paure...

Ma tutte queste paure devono essere superate e quindi ritengo che un trattamento che possa fare al caso tuo è una terapia attiva e prescrittiva come la cognitivo-comportamentale, ad esempio.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2] dopo  
Utente 472XXX

Iscritto dal 2017
Grazie per la risposta dottoressa,in effetti sono disoccupato in quanto la mia problematica ha inficiato anche su questo aspetto. Le poche occasioni lavorative che ho avuto o le ho evitate o ho resistito per poco tempo perchè mi era insopportabile stare a lavoro. Allora uno psicologo cognitivo comportamentale....ho già preso qualche numero di esperti in zona.... ma come scegliere tra tanti professionisti? Devo andare a sensazione?

[#3] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prova a fare una serie di telefonate, descrivendo la problematica e domandando come lavora il professionista, se si occupa del trattamento di tali problematiche.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#4] dopo  
Utente 472XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottoressa allora ho contattato uno psicologo/psicoterapeuta della zona esperto in terapia cognitivo-comportamentale,gli ho spiegato le mie problematiche e mi ha detto che lui tratta casi tipo il mio,tipo fobia sociale con personalità evitante.
Usa queste tecniche:
Terapia Strategica
Terapia Immaginativa
Training Autogeno
Psicoterapia breve
EMDR
Mindfulness
Secondo lei è "buono"?
Grazie

[#5] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Da qui non saprei dire... a te che impressione ti ha fatto, date le informazioni fornite?

In ogni caso, può essere utile fare almeno un colloquio e capire se ti fidi, se ti sembra competente, ecc...

Cordialmente,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#6] dopo  
Utente 472XXX

Iscritto dal 2017
Mi è sembrato una persona competente,comunque andrò a questo primo colloquio e vedrò di persona. Grazie

[#7] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Perfetto!
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#8] dopo  
Utente 472XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottoressa volevo dirle che sono andato al primo colloquio con lo psicologo,mi sono trovato davvero bene e dovrò iniziare una psicoterapia con lui. Da quello che è venuto fuori mi è stata diagnosticata un disturbo di personalità evitante con tratti di fobia sociale.Spero finalmente di poter risolvere i miei problemi. Grazie anche a lei per avermi ascoltato.