Gastrite [Gastroenterologia e endoscopia digestiva]

Definizione: Infiammazione acuta o cronica della mucosa dello stomaco. (Dr. Alessandro Scuotto)

Voci correlate:   Acloridria    Aerofagia    Alitosi    Alvo  

 
 

APPROFONDIMENTI

Articoli relativi a "Gastrite"

  • Psicosomatico: cenni per un approccio analitico
    Psicologia - Cosa si intende quando si parla di psicosomatico? Un passaggio preliminare importante è comprendere davanti a quale “tipologia” di sintomo ci si trova. A partire da questo la via della cura potrà essere intrapresa con maggior sicurezza.Quella che propongo è un'analisi seguendo l'orientamento psicoanalitico lacaniano.
     
  • L'infiammazione silente nelle malattie reumatiche. La dieta per la prevenzione e cura
    Reumatologia - L’Infiammazione Silente predispone a molte malattie autoimmunitarie, artriti, malattie cardiovascolari. L'alimentazione a zona dà buone speranze nel controllo
     
  • Gastrite emorragica da GAVE (Ectasia Vascolare Gastrica Antrale). Trattamento endoscopico
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - L’Ectasia Vascolare dell’Antro Gastrico (GAVE) è una causa importante di emorragia digestiva cronica caratterizzata da piccoli e diffusi vasi dilatati distribuiti sulla mucosa dell’antro gastrico che sanguinano spontaneamente. Tale patologia è anche definita con il termine di “water melon stomach” (“stomaco ad anguria”) quando le ectasie vascolari si dispongono sulle pliche e sono convergenti al piloro. La terapia di elezione è quella endoscopica ed il trattamento con Argon Plasma Coagulation (APC) ha trovato il favore degli operatori per l’efficacia, la facilità d’impiego ed i bassi rischi connessi alla procedura. Recentemente, con risultati clinici preliminari, sono state impiegate anche la “Legatura Elastica Endoscopica (Endoscopic Band Ligation – EBL) e la Radiofrequenza (RF)
     
  • Malassorbimento: meteorismo, diarrea, celiachia, intolleranza, dimagrimento. Come orientarsi?
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Il “Malassorbimento Intestinale” è una sindrome in cui viene compromessa la capacità dell'intestino di assorbire adeguatamente le sostanze nutritive; tale condizione clinica può essere legata a diverse patologie. Può essere generalizzato, parziale o selettivo e può essere secondario a patologie soprattutto digestive ma anche extradigestive. Nel malassorbimento è essenziale definire un corretto percorso diagnostico, tramite un’attenta e competente valutazione di sintomi e segni, per poter formulare una valida ipotesi diagnostica, oltre che un iter diagnostico coerente con la storia clinica del paziente. È inoltre buona norma iniziare partendo da test non invasivi che, eventualmente, potranno, successivamente, indicare la necessità di procedure invasive
     
  • Sangue occulto nelle feci: tumore o altro?
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La presenza del sangue occulto nelle feci indica un minimo, lento (e spesso) intermittente sanguinamento nel tratto digestivo. Tale perdita ematica, il più delle volte asintomatica, non consente di definire la natura e la sede del sanguinamento. Ogni tratto del canale alimentare può essere sede del sanguinamento e le patologie possono andare da cause benigne (emorroidi ) a patologie molto più gravi (tumori). Per accertarne la causa sono, quindi, necessari accertamenti mirati dopo valutazione medica
     
  • La gastrite atrofica: una precancerosi di frequente riscontro
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - La Gastrite Atrofica (distinta nei due tipi A, su base autoimmunitaria, e B, su base infettiva HP-correlata) è un processo di infiammazione della mucosa gastrica di tipo cronico, che si sviluppa gradualmente e può durare per un periodo di tempo molto lungo
     
  • Esofago di Barrett: prevenzione, diagnosi e terapia della complicanza tumorale
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - In questo ultimo decennio l’endoscopia ha dato una svolta determinante nel campo della diagnosi e della terapia dell’esofago di Barrett. In particolare, le attuali tecniche endoscopiche di resezione/ablazione hanno ormai sostituito l’intervento chirurgico di esofagectomia (gravato da mortalità e complicanze importanti) quando si è in presenza di lesioni che possono essere asportate totalmente e il cui rischio di metastasi è nullo o trascurabile (displasia grave, adenocarcinoma T1a)
     
  • Gli Inibitori della Pompa Protonica (PPI): corretto utilizzo e raccomandazioni
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - I farmaci inibitori della pompa protonica (PPI) sono principi attivi molto importanti che hanno modificato la storia delle patologie acido-correlate. Il gruppo dei PPI ha sostituito nell’uso comune il gruppo precedente di antisecretivi, ovvero gli antistaminici (o anti H2) tra i quali ricordiamo la Ranitidina, divenendo largamente più diffusi di questi ultimi per la loro maggiore efficacia. Nel breve termine i PPI sono altamente efficaci ma, sebbene esistano indicazioni per una assunzione a lungo termine (ad esempio nnella terapia dell’esofago di Barrett), va detto che il loro diffusissimo utilizzo cronico spesso non è indicato. Sovente vengono prescritti PPI senza una chiara indicazione; occorre quindi precisare che, sebbene si tratti di molecole considerate “sicure”, recenti studi osservazionali hanno associato il loro utilizzo cronico a diversi rischi (polmonite, infezione da Clostridium difficile, fratture osteoporotiche, etc.) Pertanto sarebbe auspicabile una appropriatezza prescrittiva, poichè l’uso inappropriato di questi farmaci può incidere negativamente sulla salute dei pazienti.
     
  • Gastrite e gastropatia: una patologia spesso misconosciuta ed una terminologia abusata
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva - Il termine "gastrite" è, talvolta, erroneamente usato per descrivere i sintomi di dolore o fastidio nella parte superiore dell'addome. In verità molte malattie e disturbi possono causare questi sintomi. La maggior parte delle persone che lamentano sintomi addominali superiori non è affetta da gastrite. La Gastrite è una condizione patologica nella quale il rivestimento dello stomaco (mucosa) è infiammato, ne consegue una ridotta produzione di acido, enzimi e muco con conseguenti turbe digestive.
     
  • Sono ipocondriaco... o i medici non capiscono il mio problema?
    Psicologia - L'ipocondriaco non è un "malato immaginario", ma una persona che manifesta con molteplici sintomi corporei un reale disagio che deve essere riconosciuto e adeguatamente curato.
     

Consulti relativi a "ipocondriaco"

News relative a "ipocondriaco"

  • La Sindrome gastro-cardiaca (o Sindrome di Roemheld)
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva -        La Sindrome gastro-cardiaca è caratterizzata da un complesso di disturbi cardiaci funzionali scatenati da una distensione gastrica. I sintomi cardio-respiratori sono spesso di tale intensità da allarmare il paziente che, nel sospetto di una reale patologia cardiaca, si rivolge immediatamente al cardiologo o al pronto soccorso. Una volta però [continua...]
     
  • Sei alla frutta? #Voltapagina
    Psicologia - #VOLTAPAGINA #VoltaPagina è la Campagna video di sensibilizzazione e promozione della professione di psicologo lanciata da Ordine Psicologi Lazio. Abbiamo scelto un taglio ironico per rappresentare e diffondere il messaggio che lo psicologo è il professionista di riferimento a cui rivolgersi per promuovere qualità di vita e lavoro, salute e benessere. Questo è il ter [continua...]
     
  • I sette piani dell'ipocondria: la derealizzazione ipocondriaca nel film "il fischio al naso"
    Psichiatria - “Il fischio al naso” è un curioso film con Ugo Tognazzi, che fa parte del filone “kafkiano” di storie in cui il protagonista si trova, suo malgrado e senza una precisa ragione, intrappolato in un percorso assurdo e misterioso che lo conduce verso un destino infausto. Ne sono esempi “L'udienza” con Jannacci, “Detenuto in attesa di giudizio” e & [continua...]
     
  • Disturbo di Panico: sintomi, diagnosi, esordio, decorso, prognosi, cause e trattamento
    Psicologia - Introduzione Il Disturbo di Panico (DP) è caratterizzato da ricorrenti stati d'ansia acuti a insorgenza improvvisa e di breve du­rata, diversi tra loro per intensità e per presentazione delle varie manifestazioni cliniche. Il ripetersi degli Attacchi di Panico (AP), la cui frequenza è estremamente variabile tra gli individui, si accompagna success [continua...]
     
  • Medico e psicologo si alleano: così i farmaci si riducono di un quarto
    Psicologia - Gli italiani,  sono un popolo di ipocondriaci. Uno su sette soffre di quel disturbo che ti fa credere colpito da ogni tipo di malattia o almeno ti fa sospettare di averne qualche sintomo. La sua evoluzione è il cybercondriaco che cerca quotidianamente informazioni sulla salute, a volte in  modo ossessivo. Queste persone portano sempre farmaci con sé, per il servizio  [continua...]
     
  • Cenni sull'ipocondria
    Psicologia -   L’ ipocondria è un disturbo psicopatologico, un’ “ossessione”, spesso persistente per la propria salute, inerente una paura costante e opprimente di essere "vittima" di una grave malattia, non ancora diagnosticata. Una persona con disturbo Ipocondriaco, pensa che il suo "mal di testa" potrebbe essere un tumore al cervello e mai, almeno inizialmente, che possa trattarsi di una semplice emicrania [continua...]
     
  • Cybercondria: l'ipocondria da web
    Psicologia - La mia esperienza nel trattamento di pazienti ipocondriaci nel corso degli anni è andata rafforzando la tesi che dietro al disturbo ci sia una “reale” e tremenda sofferenza , spesso indicibile( immaginiamo per un attimo di credere, su base giornaliera, che stiamo per morire o di soffrire di una malattia incurabile).Come mai oggi, si assiste ad un marcato aumento delle chiamate d [continua...]
     
  • Ipocondria e fobia della fine del mondo
    Psicologia - Da un'intervista apparsa sulla rivista on line del Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale. Query. (www.queryonline.it) Nel tuo intervento al convegno di Volterra parlavi di una “sindrome dell’Apocalisse” come metafora che inquadra certi tipi clinici.   Di cosa si tratta? E come si può affrontare? La “sindrome dell’apocalisse” non esiste in letteratura, è una meta [continua...]
     
  • Libro: I segreti della mente non ansiosa
    Psicologia - Segnalo un nuovo libro del collega De Vincentiis, che affronta in una visione d’insieme il multiforme problema dell’ansia spaziando da fobie e ossessioni, passando dall’ipocondria, falsi ricordi e falsi abusi per giungere ai disturbi dell’alimentazione. È chiaro che il tratto ansioso non è il solo a interessare queste condizioni, ma eliminare la “tentazione” del paziente a lasciarsi fagocitar [continua...]
     
  • Professione ipocondriaco. L’arte di crearsi malattie.
    Psicologia - A quanti è capitato di provare qualche sintomo somatico e di concentrarsi su di esso? E quanti hanno tentato di comprenderne la natura cercandolo su internet? E quanti, ancora, hanno trovato proprio ciò che cercavano rimanendo intrappolati nell’angoscia di questa ricerca? Ecco ciò che hanno fatto, hanno creato una malattia dal nulla, partendo esclusivamente da segnali insignificanti e privi di un [continua...]
     

Consulti recenti su "ipocondriaco"



  Il termine ipocondriaco è stato visto 11741 volte.
 

Specialisti in Gastroenterologia e endoscopia digestiva:


Trova il tuo Gastroenterologo »

advertising
 

News dai blog degli specialisti:

ultima modifica:  11/10/2015 - 0,53         2000-2016 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. una società di CompuGroup Medical Italia SpA - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it -
Fax: 02 89950896        Privacy Policy