Una pandemia di cataratta, miopia, maculopatia, dry eye, glaucoma...

Tra 20 anni la cataratta, la malattia che rende opaca la vista avra’ una diffusione esponenziale tanto da divenire una vera e propria pandemia.

E’ questo il grido di allarme del massimi chirurghi specialisti oculisti che si sono incontrati a Milano durante il 36° Congresso internazionale di chirurgia della cataratta e refrattiva (videocatarattarefrattiva 2014).

Ma non è solo la cataratta a registrare una impennata vorticosa: la miopia giovanine, la sindrome dell’occhio secco (DES) il glaucoma e la degenerazione maculare legata all’eta’ che si stima avranno un aumento che va dal 40 al 70 per cento.

Queste le previsioni che i migliori chirurghi oculisti nel mondo hanno stimato redigendo un documento per la rivista Ocular Surgery News (la rivista di oftalmologia piu’ diffusa al mondo) che e’ stato presentato a videocatarattarefrattiva 2014 e che stigmatizza la situazione attuale nei paesi piu’ industrializzati al mondo, tra cui naturalmente anche l’italia.

Il documento frutto di una indagine durata mesi rappresenta la situazione drammatica che i servizi sanitari sono chiamati ad affrontare.

Le cause sono plurifattoriali, dalla alimentazione, agli stili di vita, alla dipendenza da videoterminali, tablets, smartphone, ai danni da raggi ultravioletti e da luce blu.

Forse è ora di mettere in atto tutte le precauzioni possibili per preservare la salute dei nostri occhi!