La camorra ha immesso sul mercato italiano Amnèsia, una potentissima variante della marijuana che crea rapida dipendenza e pericolose amnesie.

Amnèsia, è la nuova droga dello sballo arrivata in Italia, ma non va confusa con la Haze, venduta legalmente in Olanda.

Amné o Amnèsia, è una potentissima variante della marijuana ottenuta spruzzandola con metadone, eroina e sostanze chimiche per potenziarne l’effetto psicotropo.

In verità Amnèsia è già spacciata in tutta Italia, e in particolar modo in Campania, dal 2012. Non ha nulla in comune con Amnesia Haze, una rinomata qualità della cannabis geneticamente modificata, usata nei coffee shop d'Olanda.

Tra Amnesia Haze e Amnèsia c'è solo assonanza di nome e, ovviamente, il principio attivo della cannabis. La differenza la fanno le sostanze psicoattive e stupefacenti che fanno dell'Amné una droga molto pericolosa. Tagliando la marijuana con il metadone, l'eroina e addirittura l'acido di batteria, la sostanza che ne viene fuori provoca grave amnesia, caratterizzata da perdita di memoria momentanea, mancanza di concentrazione, attacchi d'ansia e paranoia.

E’ una droga devastante per il cervello e la psiche, crea rapidissima dipendenza in chiunque la assuma. Eppure, la marijuana, e quindi anche l'Amnèsia, viene considerata una "droga leggera", anche quando contiene eroina.

Nel pomeriggio di venerdì 30 maggio, nel giro di un paio d'ore, la Cassazione ha dato il via libera alla riduzione delle pene definitive per gli spacciatori abituali di "droghe leggere", ai quali non erano state concesse le circostanze attenuanti prevalenti sulla recidiva dopo il giro di vite, introdotto dalla Fini-Giovanardi; il motivo reale è la mancanza di spazio nelle carceri, quindi, si inizia a far uscire i “meno pericolosi per la società”. Alcune migliaia di persone in cella, dunque, potrebbero presto uscire dalle prigioni.

Può la marijuana essere definita "droga leggera"? Per molti sì. E la Amnèsia? Con la nuova legislazione sì, anche se è imbevuta di eroina e metadone.

Raccontava un ragazzo diciottenne al Mattino:" Ti fa scordare tutti i guai...".

"La camorra usa sostanze tossiche per portarti alla dipendenza", hanno spiegato due ragazzi napoletani ai microfoni di AnnoUno, "perché i loro chimici spruzzano varie sostanze sull’erba che ti rendono impotente. Il prezzo, ovviamente, è molto più alto".

"La fumo perché sapore e odore sono buoni, poi ti trovi in un altro mondo e dimentichi tutto", racconta un altro ragazzo, "e anche se guadagno solo 650 euro al mese ne spendo 60 alla settimana in Amnèsia".

 

 

Fonte: Studio News 24. Cronaca