La disfunzione erettile si cura meglio sei i farmaci sono rimborsabili

Dr. Gino Alessandro ScaleseData pubblicazione: 17 gennaio 2014

Mohee Urologo dell’Urology Department del St James University Hospital di Leeds in Gran Bretagna ha valutato la aderenza alla terapia ed i costi sostenuti da pazienti affetti da disfunzione erettile rimborsati dal NHS (National Health Service) analogo del nostro Sistema Sanitario Nazionale (SSN).

Metodi

Sono stati selezionati 2159 pazienti affetti da Disfunzione erettile in difficoltà economica ai quali è stata garantita la rimborsabilità del farmaco da parte dell’Ospedale presso il quale erano in cura. I pazienti sono stati controllati una volta l’anno dal gennaio 2000 all’aprile 2011. L’età media era pari a 60,2 anni (23-90 !!!!!). Ai pazienti è stata data la possibilità di scegliere il farmaco: Sildenafil (Viagra o generico), Tadalafil (Cialis), Vardenafil (Levitra) e Alprostadil (Caverject).

Risultati

Di tutti i pazienti solo il 18% ha interrotto la cura per varie motivazioni e solo il 12% ha cambiato il farmaco. Il costo dei farmaci è aumentato di anno in anno da 257.100 sterline nel 2007 a 352.519 sterline nel 2011 .

Conclusioni 

Questo studio osservazionale condotto nella vita reale dimostra che se il farmaco è rimborsabile il paziente si cura meglio nel senso che segue attentamente la posologia (non dimezzando le dosi), non cambia il farmaco alla ricerca di quello meno costoso, difficilmente abbandona la terapia prima che venga indicata dal suo medico. L’unico neo rimane il lato economico nel senso che se i farmaci vengono adottati dal SSN la spesa sanitaria sale esponenzialmente anche se in fase di contrattazione il farmaco acquistato in grandi quantità può essere maggiormente scontato e quindi il costo finale della terapia viene abbattuto notevolmente con benefici soprattutto per la salute dei pazienti. Questo ci deve far riflettere nel senso che una delle cause della persistenza della disfunzione erettile può essere determinata anche dalla non perfetta aderenza alla cura del paziente.

 

Sorgente:

J Sex Med. 2014 Jan 2. doi: 10.1111/jsm.12424. [Epub ahead of print]; Management of ED under the "Severe Distress" Criteria in the NHS: A Real-Life Study. Mohee A, Bretsztajn L, Storey A, Eardley I. Urology Department, Lincoln Wing, St James University Hospital, The Leeds Teaching Hospitals NHS Trust, Leeds, UK.© 2014 International Society for Sexual Medicine . PMID : 24382018

Autore

ginoalessandroscalese
Dr. Gino Alessandro Scalese Urologo, Andrologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1997 presso Università degli Studi di Bari.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Bari tesserino n° 11376.

2 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche erezione 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Andrologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio

Contenuti correlati