x

x

Spermatozoi pesticidi

Infertilità maschile e pesticidi

Dr. Giovanni Beretta Data pubblicazione: 02 agosto 2022

Sappiamo da tempo che le problematiche ambientali hanno un riscontro importante e non secondario sulla fertilità di un uomo. I pesticidi usati in agricoltura sono in questo senso uno degli aspetti più pericolosi e studiati in questi ultimi anni anche se il loro uso non è per nulla diminuito con le relative conseguenze sui lavoratori e sulla popolazione in generale.

I pesticidi danneggiano lo sperma?

Ora una analisi condotta da alcuni ricercatori e clinici del Dipartimento di Urologia dell’Università delle Marche e pubblicata su “Andrology” ha cercato di esaminare in diretta tutti i maggiori studi scientifici che hanno valutato questa non positiva relazione tra uso attuale dei pesticidi e le eventuali alterazioni della fertilità maschile.

È stata così condotta una ricerca bibliografica completa tramite MEDLINE, PubMed, Scopus e Web of Science e sono stati presi in considerazione solo gli studi più significativi, fatti sull’uomo, che prendevano in esame i vari parametri del liquido seminale e l'integrità del DNA degli spermatozoi. 

In questo modo sono stati selezionati e analizzati complessivamente 64 studi.

Da questa imporatnte analisi è risultato che i parametri più frequentemente alterati erano:

  • il numero totale degli spermatozoi,
  • la loro motilità e la loro morfologia
  • e in diversi casi si verificava anche una riduzione del volume e della concentrazione dell’eiaculato

Le alterazioni più importanti sui parametri del liquido seminale sono state osservate quando erano stati utilizzati soprattutto pesticidi a base di organocloruri ed organofosfati; ancora l’uso e l'esposizione a questi pesticidi, in particolare quelli contenenti derivati del piretro, era associato anche ad un indice di frammentazione del DNA degli spermatozoi più elevato e ad un’aneuploidia cromosomica più significativa.

Questa pesante meta-analisi epidemiologica conferma che i pesticidi sono spermiotossici e quindi, anche per questo particolare aspetto clinico, devono essere temuti in primis dai lavoratori che li manipolano, ma anche dalla popolazione in generale che per vari motivi è destinata ad entrare in contatto con queste sostanze.

Fonte:
The environmental and occupational influence of pesticides on male fertility: A systematic review of human studies

Altre informazioni:
Clinical Management of Male Infertility

 

Autore

giovanniberetta
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1977 presso Università di Milano.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Firenze tesserino n° 12069.

0 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche fertilita 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Andrologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio

Contenuti correlati