Emorragia intracerebrale sintomatica

Dr. Antonio SiniscalchiData pubblicazione: 31 ottobre 2013

L’emorragia intracerebrale sintomatica (sICH) è la complicanza acuta più importante dopo trombolisi per via endovenosa.

Lo scopo di questo studio era di determinare il valore predittivo dei parametri di emoglobina glicosilata A1 ( HbA1c) riguardo l’emorragia intracerebrale sintomatica. In uno studio retrospettivo condotto su 1.112 pazienti trattati con trombolsi endovenosa, venivano valutati i livelli di basale di glucosio nel sangue, HbA1durante la degenza, la Tc cranio nelle 24 ore o nel caso di un peggioramento clinico e Rankin Scale modificata a 90 giorni.

Gli autori hanno osservato che HbA1c è un importante fattore predittivo dell’emorragia intracerebrale sintomatica dopo la trombolisi endovenosa per l'ictus ischemico. Questi risultati suggeriscono che l’emorragia dopo trombolisi può essere una conseguenza di un danno vascolare a lungo termine piuttosto che dovuto ad una iperglicemia acuta, e che HbA1c può essere un migliore fattore predittivo rispetto alla glicemia acuta o ad un’anamnesi di diabete mellito.

 

Rocco A. et al. Stroke.2013; 44: 2134-2138

Autore

antonio.siniscalchi
Dr. Antonio Siniscalchi Neurologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1990 presso Università di Roma .
Iscritto all'Ordine dei Medici di Cosenza tesserino n° 6263.

0 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche ictus 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Neurologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contenuti correlati