Bassi livelli di testosterone libero e carcinoma della prostata più aggressivo

Dr. Andrea MilitelloData pubblicazione: 21 maggio 2014

esame del sangue e prostata

 Negli uomini con carcinoma prostatico a basso rischio, i livelli bassi di testosterone possono indicare un peggioramento  della  malattia. Questa è la conclusione di un nuovo studio pubblicato in BJU International. I risultati possono aiutare i medici ad identificare i pazienti con carcinoma della prostata a basso rischio che dovrebbero ricevere un trattamento antitumorale aggressivo .

 Gli uomini affettii da carcinoma prostatico a lenta progressione e non in pericolo di vita  , spesso possono rinunciare al trattamento e sottoporsi invece a sorveglianza attiva . Ciò comporta un attento monitoraggio per garantire che la malattia non evolva  tanto da  compromettere la loro salute . Purtroppo , i medici non  hanno attualmente alcun test  affidabile per poter  predire  in quali uomini si svilupperà un peggioramento o un aumento di aggressività

Ignacio San Francisco , MD , della Pontificia Universidad Católica de Chile , ed i suoi colleghi hanno cercato di vedere se i livelli di testosterone potrebbero fornire qualche  indicazione . Dopo aver seguito 154 uomini con carcinoma prostatico a basso rischio per 38 mesi, i ricercatori hanno trovato che bassi livelli di testosterone libero sono risultati significativamente collegati con un aumento del rischio di sviluppare la malattia più aggressiva .  Non  hanno trovato alcuna associazione significativa con  le concentrazioni di testosterone totale , anche se c'era una tendenza generale verso un aumento del rischio con livelli più bassi . Il testosterone libero comprende l’ uno due per cento del testosterone totale ed è considerato un surrogato utile per la parte biologicamente attiva del testosterone circolante .

"Questi risultati suggeriscono che bassi livelli di testosterone sono associati con un  tumore  alla prostata più aggressivo . Questo contraddice le convinzioni di lunga data che alti livelli di  testosterone sono  rischiosi per il cancro alla prostata , " ha detto il dottor San Francisco .

I risultati di questo studio forniscono informazioni preziose per i medici ei loro pazienti sui fattori di rischio per la progressione del cancro dealla prostata negli uomini sottoposti a sorveglianza attiva . " In casi limite , la presenza di bassi valori di testosterone libero può aiutare a determinare se sia più prudente iniziare il trattamento piuttosto che continuare l'osservazione ", ha detto il dottor San Francisco .

 

 

Journal Reference:

  1. Ignacio F. San Francisco, Pablo A. Rojas, William C. DeWolf, Abraham Morgentaler. Low free testosterone levels predict disease reclassification in men with prostate cancer undergoing active surveillanceBJU International, 2014; DOI: 10.1111/bju.12682

Autore

andrea.militello
Dr. Andrea Militello Urologo, Andrologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1991 presso Università La Sapienza di Roma.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 43740.

0 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche prostata 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Urologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio

Contenuti correlati