Pur raggiungendo l erezione in nessuno dei 3 sono riuscito a eiaculare

Distinti saluti,
sono un ragazzo di 20 anni senza particolari problemi di salute. Non ho mai sofferto di disturbi di alcun tipo. Mi sono approcciato alla sessualità solo di recente e ho incontrato dei problemi. Nei 3 casi in cui ho fatto sesso con una ragazza (sempre la stessa), pur raggiungendo l erezione in nessuno dei 3 sono riuscito a eiaculare. La prima volta ho dato la colpa all'alcool, ma le successive volte ho avuto il rapporto senza bere eppure il problema si è ripresentato. Quando mi masturbo eiaculo in maniera normale.. Tuttavia preciso che sin da bambino la mia masturbazione è semper avvenuta tramite strofinamento e mai con la mano (se lo faccio con la mano lo stesso non eiaculo)... potrebbe essere relazionato?
Grazie per la risposta
[#1]
Prof. Giovanni Maria Colpi Andrologo, Urologo, Endocrinologo 1,6k 22
gentile lettore,

il riflesso eiaculatorio è sotteso da un certo grado di eccitazione associato a una molteplicità di stimoli sensoriali che raggiungono i centri nervosi, ove si innesca oltre un certo limite l'imput dell'eiaculazione.

le differenti performance eiaculatorie in corso di rapporto sessuale o autostimolazione possono giustamente indicare che l'effetto finale della stimolazione/eccitazione raggiunge o non raggiunge la soglia della eiaculazione.

a ciò si deve aggiungere che le prime esperienze coitali,cioè penetrative non devono essere mai considerate come rappresentative di qualcosa di stabile o ripetitivo.

quindi, è corretto magari con l'aiuto di un andrologo che potrebbe contattare prossimamente, stabilire un contatto diretto con lo specialista, per aggiornarlo e tranquillizzarsi.

cordialità

Prof. Giovanni Maria  Colpi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ma quindi non ho capito lei mi consiglia di rivolgermi a uno specialista? O è meglio se continuo ad avere rapporti sessuali e mi preoccupi solo se il problema si prolunga nel tempo?
[#3]
Prof. Giovanni Maria Colpi Andrologo, Urologo, Endocrinologo 1,6k 22
l'occasione della visita specialistica con l'andrologo la potrà tranquillizzare molto più di un semplice consulto via internet.


cordialità

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio