Rapporti a breve distanza. Spermatozoi ancora vivi?

Gentili dottori,

vi ringrazio anticipatamente per il tempo dedicatomi.
Vi scrivo per chiedervi qualche consiglio riguardo un fatto che mi e' accaduto qualche giorno fa.
Ho avuto un rapporto protetto con la mia partner dopo di che ci siamo rivestiti e siamo usciti di casa. Dopo circa un paio d'ore, rientrati in casa, abbiamo avuto di nuovo un rapporto (anche questo protetto).
Il mio dubbio riguarda la possibilita', inserendo il preservativo la seconda volta, che degli spermatozoi rimasti dal precedente rapporto possano aver fatto qualche "danno".
Premetto che tra un rapporto e l'altro ho orinato, ma non ho lavato il pene. L'ho semplicemente pulito con dei fazzolettini.
Vi chiedo scusa se questa domanda puo' sembrarvi sciocca, ma ho fatto il grave errore di cercare qualche risposta su internet riguardo la sopravvivenza degli spermatozoi, e ho trovato tutto e il contrario di tutto...
Quindi vorrei chiedervi se secondo voi c'e' il rischio di una gravidanza indesiderata dovuta a spermatozoi presenti (magari sul glande) rimasti dal rapporto precedente avuto due ore prima.
Vi ringrazio fin da ora.
[#1]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
Gent. Utente

Dal racconto che ci ha fornito non dovrebbero sussistere problemi, infatti e' sempre buona pratica urinare tra un rapporto e l'altro per "lavare" il canale uretrale dove possono essersi depositati spermatozoi della prima eiaculazione.

Un cordiale saluto

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dott. Maretti,
la ringrazio per la celere risposta. So dell'importanza del "lavare" il canale uretrale, in realta' il mio dubbio si riferiva piu' che altro all'eventuale presenza di spermatozoi (derivanti dal precedente rapporto) sul glande (che potrebbero essere entrati in contatto con la parte esterna del preservativo indossato per il secondo rapporto). La possibilita' che gli spermatozoi sopravvivano cosi' a lungo e' l'aspetto che non mi e' chiaro.
Mi auguro pero' che il tempo trascorso e le condizioni ambientali (il rimmettersi i vestiti etc.) abbiano annullato i rischi.
Cosa ne pensa?
La ringrazio ancora e le auguro Buona Pasqua.
[#3]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
Gli spermatozoi non diventano inattivi al primo contatto con l’aria, ma a condizionare il loro tempo di sopravvivenza all’esterno e soprattutto la loro efficienza, sono le condizioni ambientali in cui si vengono a trovare. L’ambiente umido, come quello creato dalle secrezioni vaginali, è una condizione ottimale, che permette loro di sopravvivere per parecchie ore.

Quando lo sperma si venga dunque a trovare direttamente a contatto con i genitali esterni della donna è possibile che alcuni spermatozoi riescano a risalire le vie genitali femminili, ma nel suo caso avendo usato prima il profilattico che contiene spermicida e poi avendolo "pulito con dei fazzolettini" direi che il rischio è pari allo zero.

Cordialità
[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio nuovamente per la cortese risposta e le auguro buon lavoro.
Cordiali saluti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio