Calo di erezione

Buongiorno ho 32 anni e da quasi 1 anno ho notato che il pene non è più duro come prima e perde l'erezione molto più facilmente.Ho il colesterolo abbastanza alto ,i reni sono a posto. L'eccitamento c'è sempre,ho sempre sofferto di eiaculazione precoce.
Ho notato che lo sperma è un pò più liquido del solito ma non saprei con esattezza.
1-2 anni fa ho sofferto di dolori al testicolo notturni,ma è stato escluso il varicocele,può trattarsi di una cosa batterica o virale?
Che esami potrei fare per trovarne la causa e escludere patologie?
[#1]
Dr. Enrico Conti Urologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Andrologo 2,3k 51 15
Gentile signore, dovrebbe effettuare una batteria di esami ormonali andrologici di base, cosa che può farsi facilmente prescrivere dal Suo medico, quindi recarsi a visita presso un andrologo di Sua fiducia in modo di poter inquadrare le problematiche che ha riferito. Cordiali saluti

Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia e Andrologia
Primario Urologo ASL 5 Spezzino

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno,grazie per la risposta.
Di recente ho effettuato test ormonali e per la tiroide:

s-calcio ionizzato 1.21 (1.18.1.30
ormone follicolo stimolante 2.27-1.7)
leteotropina 2.8 (1.7.-8.6)
testosterone 4.74 (2.8-8)
prolattina 9.5 (2.1-17.7)
tiroxina libera 1.29 ( 0.7-1.7
tireotropina 1.78 (0.25-5)
paratormone 56 (14.4-63.3)
somatomedina 388 (115-307)
cortisolo 86 (50-260)
corticotropina 21 (9-52)

l'ormone della crescita ha richiesto ulteriori indagini per escludere tumori,che non ho.
Prendo Niacina 250 mg per abbassare il colesterolo e nient'altro. Ho avuto dolori forti 2 anni fa ai testicoli,ma poi è passato. Pensa siano possibili infezioni? O colesterolo?
cordiali saluti
[#3]
Dr. Enrico Conti Urologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Andrologo 2,3k 51 15
Credo che nonostante nel Suo caso esistano fattori di rischio per la disfunzione erettile (iperdislipidemia, sovrappeso) , la Sua giovane età non giustifichi una ipotesi organica d'emblée. Una infezione seminale mi pare improbabile visto che sarebbe del tutto asintomatica al momento. Penso che visita e colloquio con un bravo andrologo, Le possano essere molto utili. Cordiali saluti ancora

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test