Liquido prostatico

Buonasera dottori, volevo esporre un dubbio riguardante una cosa che ho riscontrato stasera. Oggi, stando con la mia partner, durante dei giochi che facciamo con i genitali, ha notate un liquido che fuoriusciva dal pene; me lo ha fatto notare e toccandolo e vedendolo (era in piccolissima quantità cioè proprio un puntino) ho visto che era appiccicoso e filante. Allora li ho pensato che era liquido prostatico ma non mi è mai successo prima ad ora. Quando sono tornato a casa circa 2 ore fa fino ad adesso non ho più riscontrato questo problema ma mi ha molto preoccupato. Ora non so se c'è un collegamento con tutti i vari consulti che ho scritto qui sul sito (problemi di erezione ecc...). Ho paura di avere qualcosa di grave alla prostata, anche se leggendo su internet varie malattie prostatiche o uretrali, non presento nessun sintomo di dolore o bruciore, però non capisco perché ho avuto questa piccola perdita di liquido che anche io non so cosa sia perché non l'ho mai visto ma ho pensato subito che era liquido prostatico. Premetto anche che quando eiaculo emetto un liquido seminale abbastanza strano che non ho mai visto, ho incominciato a vederlo da quando mi si è presentato il problema di erezione circa 1 mese e mezzo fa per motivi di paranoie e che tutt'ora purtroppo ancora non ho risolto completamente ma sto incominciando a pensare che forse potrei avere una prostatite. Volevo chiedere a voi dottori che cosa potrebbe essere successo questo pomeriggio notando questo liquido e da che cosa può derivare questa piccola fuoriuscita di liquido prostatico. E' segno di tumore? Sono un ragazzo di 20 anni.
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

lasci perdere i tumori!

il liquido "pre-eccitatorio" da lei osservato le ricordo che fuoriesce dopo una qualsiasi "stimolazione sessuale" e generalmente serve ad alzare il pH a livello dell'uretra, cioè il "canalino" da dove esce l'urina ma anche lo sperma.

Questo liquido permette agli spermatozoi, presenti nel liquido seminale, di uscire senza essere poi "colpiti" dall'acidità che generalmente è presente in questa struttura anatomica da dove passa appunto anche l'urina acida.

Comunque, se questo liquido è "abbondante" o fuoriesce in situazioni non previste, è bene far valutare la situazione anche dal suo andrologo di fiducia; in alcuni casi questo "disagio" può segnalare un problema infiammatorio a livello delle vie seminali.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Non mi causa alcun problema però da come ho letto dalla sua risposta, quando stavo con la mia partner, si ero eccitato ma non ero in erezione. E' questo il punto che mi ha fatto allarmare. Però il liquido che è fuoriuscito era proprio in minima quantità!
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Sembra liquido pre-eccitatorio, comunque ora senta in diretta anche il suo andrologo di fiducia.

Cordiali saluti.
[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta dottore.
[#5]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Di nulla!
[#6]
dopo
Utente
Utente
Dottore lo so che sono abbastanza pesante però non mi tranquillizzo per il mio liquido seminale. E' sempre un po' acquiccio e non è più quel bianco denso come era prima. Da quando ho avuto la defaillance circa un mese e mezzo fa il mio liquido è rimasto sempre così. Ora non so se è dovuto anche allo stress o perché da quel giorno dormo sempre poco, infatti in questi periodi sto incominciando a soffrire di insonnia. Molto presto però sono deciso di farmi una visita di controllo dall'andrologo, nel frattempo non conoscete andrologi a roma molto bravi?
[#7]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

informazioni così particolari e non di interesse generale non vengono fornite in questa parte del sito ma altre sezioni dello stesso possono sicuramente aiutarla a trovare un esperto andrologo nella sua città di residenza.

Cordiali saluti.
[#8]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio comunque dottore. Peró vorrei una risposta più per il problema del liquido seminale tralasciando l'andrologo da cercare che quello ci penso io. Grazie.
[#9]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Lasci perdere lo stress o quant'altro!

Ora si preoccupi di consultare in diretta un bravo andrologo.

Solo lui, dopo attenta valutazione clinica, potrà darle una risposta corretta e precisa.

Ancora cordiali saluti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio