Orgasmo

gentile dottore,
ho già letto storie simili alla mia, ma non coincidenti, vorrei capire di più
sono sposato da sei mesi ed ho problemi ad avere l'eiaculazione con mia moglie
qualche volta è successo ma senza particolare "entusiasmo" o piacere
devo sottolineare che mi sono sposato tardi, è la mia prima relazione sessuale (ora completa), mentre da fidanzati (per un anno mezzo) ci siamo toccati e coccolati senza giungere mai ad un rapporto completo.
vorremmo entrambi un figlio, ma così è difficile
mi sono fatto tante domande ... mia moglie mi piace e stiamo molto bene insieme
non ho problemi di erezione, anche se quando la cosa dura tanto ci sono delle pause, durante il rapporto sembra quasi che stia per venire ma non succede, magari dopo mi bagno.
Per tanti anni mi sono masturbato, e qualche volta anche ora, senza problemi
lei dice che potrebbe anche essere il fatto che guardo filmini porno, ma io li vedo come gioco e vorrei "coinvolgerla"
anche lei al primo rapporto con un uomo è forse un po' statica, non vuole provare altre posizioni, e non gli piace tanto il rapporto orale ...
che fare
grazie in anticipo
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

per questi complessi problemi sessuali bene sentire in diretta un bravo andrologo e, se da lui indicato, poi consultare anche un esperto psicologo .

Nel frattempo, se desidera avere più informazioni dettagliate su queste disfunzioni sessuali, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/228-quando-il-rapporto-tarda-a-finire-impotenza-eiaculatoria-che-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-quando-l-erezione-e-difficile-o-non-c-e-che-cosa-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-nel-trattamento-della-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html .

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,5k 419 2
caro lettore

non sono infrequenti i casi di "anorgasmia coitale" con estrema difficoltà, impossibilità ad avere un orgasmo in vagina ma con la possibilità di averlo dopo stimolazione manuale propria o della donna.
Certo, il problema e la fecondazione.
da maniere piuttosto artigianali tipo eiculare dopo stimolazione manuale dentro il cilindro di una grossa siringa da 20 ml e poi iniettare lo sperma all'interno della vagina ( in pratica la siringa sostituisce il pene) " sistena che ha consentito ad alcuni miei pazienti di avere una gravidanza, oppure consultare un andrologo che cerchi di risolvere il problema del maschio (molto difficile() o possa consigliare il ricorso a qualche procedura PMA
cari saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#3]
dopo
Utente
Utente
gentilissimi dottori,
vi ringrazio per le sollecite risposte
sono anch'io convito che si tratti di un problema di tipo, prevalentemente, psicologico.
Vista la mia età e la situazione, ho molta difficoltà a rapportarmi direttamente con un medico, anche se è la cosa più giusta.
MI sono dato del tempo promettendo a mia moglie che se la situazione non migliorerà sensibilmente ci andrò dopo pasqua.
ancora grazie
[#4]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

non perda altro tempo prezioso e consulti in diretta un andrologo con chiare competenze sessuologiche.

Un cordiale saluto.
[#5]
Dr.ssa Paola Scalco Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 4k 92 43
Gentile Signore,
ferme restando le indicazioni fornirte dai medici, mi consenta di aggiungere il mio parere.
A quanto scrive, entrambi siete il primo e unico partner per l'altro e ciascuno di voi due presenta difficoltà (derivanti da molteplici fattori) che non vi consentono di vivere con piena soddisfazione la vostra sessualità individuale e di coppia.
Comprendo la sua titubanza nel "rapportarsi" ad uno specialista per parlare di tali argomenti e le suggerisco in merito la seguente lettura: https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/2433-ho-un-disturbo-sessuale-ma-mi-vergogno-a-parlarne.html
A mio avviso, dal punto di vista sessuologico, la questione andrebbe affrontata proprio in coppia, così da comprendere insieme quale possa essere la direzione da seguire: entrambi potete fare qualcosa per migliorare la situazione.
Ritiene che sua moglie sarebbe disponibile ad effettuare un percorso di coppia? Ne avete già parlato?

Saluti cordiali.

Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
cell. 3315246947-paola.scalco@gmail.com

[#6]
dopo
Utente
Utente
gentile Dott.a
non ne abbiamo parlato nello specifico ma credo che mia moglie sarebbe disponibile ad affrontare insieme la questione
grazie per il suo consiglio
[#7]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Se le fa piacere, alle indicazioni ricevute oh visionare questa mia video intervista sulla sua problematica: diagnosi e cura


https://m.youtube.com/watch?v=2C-f9gHy-jE

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#8]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,5k 419 2
caro lettore,

purtroppo nella mia lunga e vetusta esperienza andrologica ho vsto pochi pazienti recuperare la capacità di avere un orgasmo vaginale con la semplice terapia psicologica magari fondamentale per la coppia ad eveitare stati di rifiuto, contrasto, demotivazione.
comunque una assistenza psicologoca non può essere negativa
cari saluti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio