Levopraid e alterazioni della libido

Salve, è da un paio d'anni che a seguito di gastroscopia nella quale è risultata presente un'ernia iatale soffro di dispepsia. Un farmaco che mi aiuta molto è il Levopraid (levosulpiride), ho letto più volte pareri discordanti a causa di effetti collaterali quali iperprolattinemia (come tutti i procinetici) e alterazione della libido. Dato che ultimamente la mia vita sessuale non è molto attiva, vorrei comprendere se con alterazione della libido si intende un semplice calo del desiderio sessuale oppure una vera e propria disfunzione erettile?
[#1]
Dr. Mario De Siati Urologo, Andrologo 2,8k 83 1
I farmaci come il levopraid hanno come effetto quello di ridurre la libido ,cioè il desiderio sessuale , a causa di un incremento della prolattina, può manifestarsi consensualmente anche un deficit erettile .Il fenomeno è reversibile alla sospensione del farmaco. Cordiali saluti

Dott. Mario De Siati Urologo-Andrologo esercita a Foggia,Taranto,Altamura (Bari),Brindisi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Anche con un dosaggio di 0,25? Il problema è che non riesco a farne a meno appena stacco non riesco a digerire bene.
[#3]
Dr. Mario De Siati Urologo, Andrologo 2,8k 83 1
La sensibilità ad un farmaco cambia da soggetto a soggetto.
[#4]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,5k 420 2
Caro lettore

che alcuni farmaci gastrointestinali possano influire sulla libido è teoricamente possibile ma abbastanza improbabile secondo la mia esperienza che un giovane possa sentuirsi influenzato da tale terapia.
Lei ha già esperinze sessuali ?
ha una sua relazione?
ci tenga informati

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#5]
dopo
Utente
Utente
Rimgrazio il dottor De Siati per le informazioni. Dottor Pozza, rispondo a lei: purtroppo la questione è questa, non ho una relazione sessuale da un bel pó di tempo e la cosa mi tiene preoccupato, non tanto l'astinenza quanto la possibilità che si possa verificare un'evenienza spiacevole all'occorrenza. Dubbi alimentati all'atto della masturbazione, ove non sento più quella spinta "libidinosa" e noto un calo della forza erettiva, come se non raggiungessi il massimo dell'erezione! Potrebbe accadere la stessa cosa con una donna? Questo dubbio mi tormenta!!!

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio