Utente 213XXX
Buongiorno dottori

Ho 44 anni e circa 5 anni fà a seguito di una curvatura ventrale causata da un trauma ho subito un intervento di IPP, con conseguente riduzione della lunghrzza del pene, ma dopo poco si è verificata una nuova curvatura sul lato destro. Le diagnosi che mi è stata data è che il petch innestato è stato tagliato troppo corto e oramai era già stato assorbito e quindi non si poteva fare null'altro che raddrizzarlo con dei semplici punti con conseguente ulteriore riduzione del pene. Mi è stato detto che per riprendere qualche centimetro vero, non come quelli del taglio del sospensorio, avrei dovuto usare una protesi. La domanda che vi pongo è: si può oggi recuperare qualche centimetro mantenedo l'erezione naturale ?? Esiste qualche tecnica alternativa alla protesi?? ed eventualmente a chi rivolgersi??

Vi ringrazio anticipatamente della vostra diponibilità
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Patrizio Vicini

44% attività
16% attualità
16% socialità
ALBANO LAZIALE (RM)
GROTTAFERRATA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Caro lettore,
per allungare il pene in flaccidità si effettua la sezione del legamento sospensorio.
Nel suo caso non era indicato mettere protesi perche' sicuramente aveva un' erezione ottimale.
Cordiali saluti.
Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
www.chirurgia-plasticaestetica.com
Roma

[#2] dopo  
Utente 213XXX

Dr Vinci la ringrazio per la risposta, quindi in poche parole mi conferma che oltre al sezionare il legamento sospensorio (allungamento solo in posizione flaccida che poco mi importa) non esistono altri metodi che ti permettono di avere un allungamento mantenendo una erezione naturale ??
La ringrazio cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Patrizio Vicini

44% attività
16% attualità
16% socialità
ALBANO LAZIALE (RM)
GROTTAFERRATA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Corporoplastica geometrica con patch di mucosa buccale in caso di Malattia di La Peryrone ed assenza di problemi erettili.
Cordiali saluti.
Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
www.chirurgia-plasticaestetica.com
Roma

[#4] dopo  
Utente 213XXX

Dottore quindi nel mio caso che ho gia avuto un intervento per Malattia di La Peryrone e un altro di semplice raddrizzamento, non avendo problemi erettili potrei con questo intervento recuperare qualche centimentro?? Mi scusi la mia insistenza ma vivo una situazione un po angosciosa. Cordialmente la ringrazio

[#5] dopo  
Dr. Patrizio Vicini

44% attività
16% attualità
16% socialità
ALBANO LAZIALE (RM)
GROTTAFERRATA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Se erezione e' nella norma e la curvatura e' importante si puo' effettuare.
Rinnovo i saluti.
Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
www.chirurgia-plasticaestetica.com
Roma

[#6] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
prima di sottoporsi ad un intervento di allungamento penino senza protesi raccomanderei uno studio dettagliato dell'emodinamica peniena (idealmente con cavernosometria dinamica, in subordine con ecocolordoppler penieno dinamico) per cercare di anticipare se dopo l'intervento avrà o meno problemi di rigidità.
Un tentativo non chirurgico è rappresentato dall'utilizzo di estensore penieno, che nell'eventualità raccomando sotto supervisione specialistica.
Cordialmente,

Dott. Edoardo Pescatori
www.andrologiapescatori.it

[#7] dopo  
Utente 213XXX

Grazie mille dott. PESCATORI, ma l'estensore lo vorrei evitare, è scomodissimo e faccio una viata non proprio comoda e questo credo che potrebbe crearmi ulteriori danni nonostante la supervisione dello specialista. Spero nello studio dettagliato della mia situazione post intevento, come lei mi ha ben consigliato e la ringrazio.
Cordiali saluti.