Utente 213XXX
Buonasera gentilissimi dottori, ho 45 anni e a causa di due interventi di raddrizzamento del pene a seguito di IPP, il pene si ha una misura che compromette seriamente i miei rapporti sessuali. E oramai da tempo che cerco di informarmi, anche su questo portale, se esistono tecniche di allungamento del pene tali da mantenere l'erezione naturale, ciè senza inserimento di protesi. Da poco ho letto che in alcune cliniche private in italia si sta praticando il disassemblamento e ricostruzione del pene, viene così creato uno spazio tra il glande e l’apice dei corpi cavernosi che è successivamente riempito con tessuto cartilagineo autologo, con un conseguente allungamento del pene. Gentilissimi dottori siccome ho già avuto modo di incontrare persone poco capaci che hanno rovinato in maniera permanente la mia sessualità, vorrei sapere da voi cosa ne pensate. E' sicura? Da risultati apprezzabili? Il post operatorio è particolarmente delicato con tempi di recupero lunghi?? E, cosa non da poco conto, costa tanto? Anticipatamente vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Quell intervento è caduto ampliamente in disuso visto le collateralita. Molto raramente è possibile fare quello che lei chiede: comunque si rechi a Torino da prof. Rolle che è il più ferrato nella chirurgia che le interessa.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org