Utente 471XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 23 anni, all'inizio di quest'anno a seguito di ecografia mi è stata riscontrata la presenza di cisti dell'epididimo sinistro a livello cefalico di dimensioni 17 x 12 mm e di componente prevalentemente liquida. Mi è stato detto di tenerla sotto controllo per valutare lo sviluppo della situazione. Ho di recente svolto una nuova ecografia dove le dimensioni della ciste risultano aumentate a 17 x 16 mm, inoltre la ciste, che inizialmente era del tutto asintomatica, ha iniziato a darmi fastidio con sensazione di frequente pizzicore. Mi è stato detto che la rimozione della cisti è preferibile solo in caso di grosse dimensioni. Vorrei sapere se dato l'aumento di volume della cisti è preferibile un intervento per rimuoverla oppure se è più rischioso dei benefici che si potrebbero avere (fertilità o rischio che la ciste si ripresenti). Vi ringrazio anticipatamente per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

alla sua età, se non ha sintomi importanti e soprattutto se non ha ancora figli, bene non toccare mai chirurgicamente una cisti epididimaria; il rischio è sempre quello di determinare la chiusura post-chirurgica delle vie seminali dal lato in cui si è rimossa la cisti.

Detto questo la rimando ora al suo andrologo di fiducia che spero abbia chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com