Utente 472XXX
Buon pomeriggio,
non è bello da raccontare ma purtroppo ho delle chiazze leggermente scure sul glande, vicino al foro dell'uretra.
Le ho da diversi anni, credo proprio si tratti di liquido seminale "vecchio" ed incrostato, aimé, a causa di una non accurata igiene intima.
Poiché il glande è molto sensibile e mi da fastidio lavarlo energicamente, come devo procedere? Quali prodotti devo usare e quale metodo di pulizia? Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non si pasticci con consigli ricevuti tramite internet.

Queste problematiche vanno sempre affrontate, in prima battuta, con il suo medico curante che, valutata la sua reale problematica a livello del suo meato uretrale esterno, poi le saprà eventualmente indicare un ulteriore consulto con il suo specialista di riferimento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 472XXX

Buongiorno,

innanzitutto la ringrazio per la risposta.

Inizialmente ho pensato di avere uno strato di materia (liquido seminale incrostato) sopra il glande.
Invece mi sbagliavo, penso che sia una discolorazione, una parte di glande di differente colore. Credo sia cosi perché ho provato a strofinare energicamente per lungo tempo con sapone neutro e acqua calda, ma non ho risolto il problema.


Volendo fare una disamina: quando ero un ragazzino delle scuole medie, potrei non aver avuto una accurata igiene intima, tant'è che potrei aver avuto una patina di liquido seminale vecchio e incrostato sul glande, che non ho rimosso per scarsa igiene. Questa patina nel corso del tempo, forse è stata assorbita dal glande causando una sorta di discolorazione.

Quindi volevo sapere se tutto ciò a livello dermatologico ed scientifico, è verosimile oppure no?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La sua ipotesi eziologica non è verosimile!

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com