Utente 302XXX
Buongiorno, da circa due mesi sono in cura con SSRI a seguito di un perido di depressione e attacchi di panico, dopo aver iniziato con Citalopram 20mg sono ora passato su prescrizione dello psichiatra a Sertalina 50 mg. Come previsto, sto sperimentando alcune ricadute negative a livello sessuale: maggiore difficoltà a raggiungere l'orgasmo, orgasmo meno intenso una volta raggiunto con emissione di una quantità di sperma nettamente minore rispetto all'inizio della cura.
Posto che non mi è possibile al momento pensare nel breve termine di interrompere la terapia antidepressiva, mi chiedevo se esistono rimedi che possano almeno aumentare la quantità di eiaculato rendendo così l'orgasmo un po' più soddisfacente. L'arginina può avere indicazioni in questo senso? Esistono altre terapie, anche naturali, che possono aiutare senza entrare in conflitto con gli SSRI?
Un caro saluto, un buon inizio anno e grazie ai professionisti che vorranno rispondermi.

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il più delle volte la questione si sistema in 6.-7 mesi, se non succedesse si faccia vedere da collega. Tenendo presente che tali sostanzxe possono agire direttamente o alterando gli ormoni, pertanto dal collega si porti i seguenti dosaggi ormonali: testosterone totale, FSH, LH, prolattina. In ogni caso le possibilità di sistemare la cosa ci sono.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org