Utente 475XXX
Buongiorno a tutti,
sono un ragazzo di 21 anni con un problema legato all'estrema difficoltà nel raggiungere l'eiaculazione durante il rapporto sessuale.
Da quando ho rapporti sessuali, protetti e non, non sono mai arrivato ad ottenere un orgasmo durante la penetrazione o con i preliminari,
nonostante rapporti prolungati ed intensi.
Il problema è del tutto assente nel caso di masturbazione personale con eiaculazione raggiunta in brevi tempistiche.
Ultimamente, in seguito all'inserimento del preservativo, ho riscontrato problemi e cali di erezione anche durante il rapporto con conseguente conclusione anticipata della penetrazione.
Visto che ormai con tutte le partner il risultato è sempre lo stesso, con generazione di imbarazzo e frustrazione da entrambe le parti, vorrei cercare di risolvere e comprendere la natura di questa problematica, che a quanto mi risulta sembra essere psicologica e mentale, e se necessario prenotare una visita di controllo presso uno specialista.
Grazie per la disponibilità e attenzione rivolta.

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il dato secondo il quale la eiaculazione compare in corso di masturbazione deve tranquillizzare.Non ci dice se in rapporti non vaginali il disagio sussista,né se e quali farmaci, eventualmente,assuma né, infine se abbia uno stile di vita inidoneo.Il calo erettile in corso di rapporto protetto é frequente e, direi,fisiologico.Ne approfitti per consultare uno specialista reale.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 475XXX

Grazie per la risposta e ne approfitto per completare le informazioni.
Il disagio sussiste anche con rapporti orali con la percezione di un fastidio misto a dolore dovuta alla stimolazione del glande.
Assumo integratori generici per la salute per sostenermi nei momenti di stress o intenso studio. Sono uno studenti universitario,faccio regolarmente attività fisica, non fumo, bevo moderatamente in compagnia di amici e non mi drogo. Credo il problema possa dipendere dalla pornografia adottata per la masturbazione che crea un'illusione ed astrazione del rapporto sessuale.
Cordiali saluti e grazie per la disponibilità

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...credo che sia necessario il colloquio con uno specialista reale e non virtuale, che possa porre una diagnosi basarta sull'esame obiettivo, sui dosaggi ormonali etc.,cosa a noi interdetta.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Caro Ragazzo,
anche io, di concerto con il dr. Izzo, le suggerisco una diagnosi andrò-sessuologica.

Fatto ciò si lavorerà sulle cause del suo disagio, che sembrano essere psichiche.

Le allego una mia video intervista sulla sua problematica, ma nel mio sito personale e blog troverà tanto altro

https://m.youtube.com/watch?v=2C-f9gHy-jE
Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it