Utente 339XXX
Salve,
Sono un ragazzo di 30 anni
Soffro di fimosi, penso non di forma gravissima
Ho sempre avuto un blicco durante la mia adolescenza di masturbarmi, perché avevo paura di scoprire il glande, che in erezione non si scopriva da solo, come ho poi scoperto avrebbe dovuto fare naturalmente
Oltre dieci anni fa mi visitò un chirurgo che disse che non avevo bisogno di operazione, ma che la mia fimosi era dovuta a mancanza di igiene, per non aver mai scoperto il glande
Quindi mi diede un sapone e una crema
Ma il problema è che se scopro il glande mi si arrotola la pelle al di sotto di esso, strozzandolo, con la paura di non riuscirlo a ricoprire, o di creare una parafimosi
Mi masturbavo comunque con il pene coperto, favorendo forse la fimosi e balaniti
Cosi sono andato avanti per anni con questo "segreto", poiché non ho detto a nessuno che avevo ancora tale problema
Negli ultimi anni ho avuto casi di balanite, curata con Balanil sapone e Boracid Spray
Da alcuni mesi capita che quando urino sembra che non esca fino in fondo, a volte infatti mi sgocciola anche dopo
E di recente ho fastidi al testicolo sinistro, quando cammino o quando salgo in macchina, per fortuna a volte si attenua
Volevo sapere se sto rischiando gravi infezioni all'uretra, testicoli o vescica
E inoltre, vorrei vedere un urologo, e nel caso mi dicesse di operarmi, il post intervento di un'eventuale circoncisione potrei affrontarla da solo, visto che non so se lo voglio dire ai miei, e comunque vivo a centinaia di km lontano da loro. Dopo l'operazione posso già tornare da solo a casa? Posso affrontare il tutto da solo?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile "ragazzo di 30 anni",

non pensi subito all'intervento; il primo passo ora è quello di sentire in diretta un bravo ed esperto urologo od andrologo e con lui stabilire per bene quale è la sua reale situazione clinica ed anatomica.

Se indicato poi l'intervento, bene sempre informare i propri cari; avere una fimosi non è una cosa drammatica ed inusuale; desidera invece affrontare da solo questo non drammatico problema clinico non ci sono problemi; si affidi al suo urologo di fiducia.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com