Utente 530XXX
Salve.
Premetto che ho cercato più volte una risposta al mio problema ma senza risultati che mi dessero tranquillità.
Sono gay e ho iniziato ad avere rapporti sessuali all'inizio dei 18 anni. I primi 4/5 mesi la situazione è normale, ho erezioni veloci e durature con il partner ma da qualche mese in poi la situazione è peggiorata. Mi ci vogliono dei preliminari più lunghi e spesso mi devo concentrare per far ingrossare il mio membro mentre a loro nel giro di pochi secondi è già "duro mattone". E una volta ottenuta nel giro di pochissimo la perdo. (Un esempio fresco è accaduto ieri. Intenti a un rapporto orale di qualche minuto io non avevo raggiunto l'erezione mentre a lui già solo sfilandolo dalle mutande era semi duro) Non ho idea di cosa mi stia succedendo, in uno di questi giorni dovrei fissare un appunto dall'urologo ma l'attesa è snervante e spero che qui possa almeno ricevere un input o una possibile ipotesi sui miei sintomi.
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

l’età, da lei dichiarata, e le informazioni, che ci invia, ci porterebbero a pensare forse ad un fattore principale di natura psicologica ma ora bene sentire in diretta il suo andrologo di fiducia.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 530XXX

Mi scusi per l'ignoranza ma non comprendo la risposta. Un fattore di natura psicologica vale a dire che cosa?
Inoltre pensavo di dover andare dall'urologo per una visita di questo tipo. Invece lei consiglia l'andrologo?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

la differenza tra un andrologo ed un urologo è dovuta al fatto che generalmente il primo, anche quando affronta problemi nell'area uro-genitale o propriamente urologica, pensa sempre anche alle future conseguenze che possono avere le eventuali indicazioni diagnostico-terapeutiche sulla sfera sessuale e riproduttiva.

Fortunatamente molti urologi, come il sottoscritto, hanno anche la specialità di andrologia o viceversa.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 530XXX

Salve, ho fatto da poco la visita dall'urologo. Il quale mi ha detto che a 18 anni problemi di erezione non c'è ne sono (Il che mi fa strano sentirlo però il medico è lui non io) Mi ha prescritto il trattamento con Xanax per un mese è vedere se il disturbo che persiste o no. Se persiste mi ha detto che mi prescriverà una visita da un sessuologo.
Cosa ne pensate?

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene , segua le indicazioni ricevute, se dubbi bene eventualmente sentire sempre in diretta anche un bravo ed esperto andrologo.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com