Utente 480XXX
Salve sono un ragazzo etero di 18 anni che ha avuto la brillante idea di praticare la masturbazione anale.Ho iniziato col classico dito per poi passare col tempo ad un oggetto di 4-5 cm di diametro,un giorno durante questa pratica sentii un fitta che percorse fino a dentro il pene.Ora è da tempo,probabilmente proprio da questo accaduto che sto riscontrando un rimpicciolimento del pene da moscio e una retrazione genitale in generale esagerata,erezioni deboli e quando ci sono appena smetto di stimolare manualmente il pene perde vigore immediatamente,erezioni mattutine non ne ho più,e sto riscontrando anche contrazioni al perineo involontarie.è possibile aver arrecato danni al pene/testicoli/perineo/nervi di queste zone tramite la masturbazione anale?quali esami potrei fare per togliere qualsiasi tipo di dubbio?Sono molto sconcertato in questo momento perchè ho paura di aver causato tutti questi problemi al mio corpo da solo.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

mi sembra che lei sia entrato in un tunnel di ansie e paure immotivate ed irrazionali.

Non perda altro tempo in internet e, come spesso ripeto da questo sito e vista la sua "giovane" età, approfitti di questi "disturbi-malesseri" e non sicurezze , per conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 480XXX

Grazie dottore la visita la farò sicuramente presto però questi problemi tempo fa non li avevo...la mattina mi svegliavo con l'erezione e dovevo aspettare nel letto che se ne andasse per non creare imbarazzo con i familiari...

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E' un altro motivo in più per consultare in diretta un bravo ed esperto andrologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 480XXX

Grazie dottore per il tempo dedicatomi,spero che tutto si risolva.Un paio di articoli li avevo già letti,grazie ancora.

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006