Utente 483XXX
Buonasera dottori,
Vi ringrazio anticipatamente per la vostra disponibilità.
Nei giorni scorsi, dopo un anno in cui io e la mia compagna stavamo provando ad avere un figlio, ho fatto uno spermiogramma, ed il risultato è stato di AZOOSPERMIA con presenza di numerosi leucociti e varie emazie bacteriuria.
Tengo a precisare che ho già un bimbo di 8 anni avuto da una precedente relazione , mentre con la mia attuale compagna, abbiamo una bimba di 5 anni e purtroppo nel 2014 abbiamo effettuato un interruzione volontaria di gravidanza.
Successivamente per problemi di caduta di capelli mi sono rivolta ad una dermatologa che fra le altre analisi mi ha fatto fare quella della prolattina che è risultata più elevata della norma. Sinceramente non ho effettuato alcuna cura in merito. Vorrei chiedervi se è veramente possibile che io non abbia spermini e se con una adeguata cura posso tornare alla normalità.
Vi ringrazio ancora.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.mo utente

i dati che ci fornisce sono insufficienti, serve esame completo, esame PRL e quindi cercheremo di darle una risposta.

cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Maretti, che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/195-azoospermia-spermatozoi.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#3] dopo  
Utente 483XXX

Vi ringrazio per le tempestive risposte.
Per quanto riguarda il valore della prolattina di cui parlavo , è risultato essere di ben 24.72 su un massimo per gli uomini indicatomi dal laboratorio a cui mi sono rivolto, di 19.4
Ora vi chiedo, se è possibile nonostante abbia già avuto figli, che questo ormone abbia influito sul risultato di AZOOSPERMIA e se questa condizione possa essere momentania.
Vi ringrazio anticipatamente.

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non si arrovelli troppo sulla sua prolattina e senta ora in diretta il suo andrologo di fiducia!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#5] dopo  
Utente 483XXX

Buongiorno dottori, in merito al problema di azoospermia riscontrato al primo spermiogramma, il mio andrologo mi ha consigliato di fare esami ormonali dato che da una prima visita non risulta alcuna ostruzione e dato che ho avuto altri figli come vi dicevo, non riuscendo a capire la motivazione del risultato dello spermiogramma.
I valori ormonali sono:
FSH. 3,66
LH. 0,71
PROLATTINA. 12,84
TESTOSTERONE. 12,95
Vi chiedo gentilmente se questi valori sono nella norma o leggermente inferiori e se posso prendere qualcosa per aumentarli.
Vi ringrazio anticipatamente

[#6] dopo  
Utente 483XXX

Dottori gentilmente volevo un Vostro parere sui valori degli esami ormonali che vi ho scritto in precedenza

Grazie

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Niente di significativo ora bisogna che lei risenta in diretta il suo andrologo di fiducia.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#8] dopo  
Utente 483XXX

Buongiorno dottori, come dettovi in precedenza, su consiglio del mio andrologo, ho effettuato nuovamente uno spermiogramma con spermiocoltura e i risultati sono ben diversi dal primo spermiogramma ma non comunque confortanti. Gli esami sono:
Spermiocultura...
Gram positivi, Gram negativi e Miceti :NEGATIVI.
Spermiogramma....
Spermatozoi totali: 143.9
Concentrazione spermatozoi: 48.8 m/ml
Spermatozoi con morfologia norm: 4.3 m
Spermatozoi mobili totali: 33.3 m
Motilità totale : 23 %
Motilità rapida progressiva: 13%
Motilità non programma : 10 %
Immobili : 77%
Spermatozoi funzionali totali: 1.5 m
Flora batterica : assente

[#9] dopo  
Utente 483XXX

Con questi ultimi esami volevo conoscere il vostro parere e se posso fare qualcosa per aumentare la motilità, tenuto conto che ho 35 anni, non ho subito interventi ne ho assunto farmaci e da una prima visita in studio dal mio andrologo, non risulta alcuna ostruzione da varicocee.
Vi ringrazio anticipatamente

[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

come già dettole, da questa postazione, nessun consiglio terapeutico mirato le possiamo dare e che, sempre, la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione precisa e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#11] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

confermo quanto indicato dal dr. Beretta ricordandole che sarebbe alquanto semplicistico e privo di attendibilità suggerire una terapia medica senza aver eseguito almeno una visita diretta sul paziente.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it