Utente cancellato
Vi prego di aiutarmi. Sono stato vittima di una cosa che, stando a quanto ho letto, viene considerata impossibile da parecchi andrologi, ma sta di fatto che mi è successa!

Ho assunto psicofarmaci (tra cui anche antipsicotici), per diversi mesi, circa un anno e mezzo fa. Una volta, e dopo essermi assicurato che gli effetti collaterali fossero finiti, ho notato che il mio pene era più corto. Il che è un dramma, se consideriamo che purtroppo già non ero soddisfatto delle misure precedenti che erano già di base scarsissime. Per me è stato terribile. Soprattutto perché ero già fortemente complessato a riguardo

Me lo sono misurato per accertarmi che le mie paure fossero fondate, e purtroppo lo erano. L'ho misurato più volte per sicurezza. Prima che me lo chiediate, l'ho sempre misurato nella stessa maniera (avevo il DOC di misurarmelo) sia prima che dopo l'accorciamento

Ho provato a capire quali potessero essere le cause. Ed io penso che a danneggiarmi siano stati gli psicofarmaci. Ma perché i medici non ne parlano? Perché non dicono che portano certe cose? Perchè non lo dicono? Fatto sta che la mia vita è distrutta

Un po di mesi fa mi sono recato da un andrologo, per un controllo generale. Fisicamente non c'era nessun problema. A quel punto gli ho chiesto se potevo fare delle analisi. Fatte anche quelle. Tutto regolare. Allora gli ho chiesto se si poteva fare qualcosa e lui mi ha suggerito di provare col testosterone o una cosa simile (ora non ricordo), ma ho preferito evitare, anche perché informandomi meglio, non sembrava molto saggio assumere certe cose quando i valori erano normali

Ho aspettato fino ad oggi, per vedere se la situazione migliorava, niente

Non so cosa fare. Sono disperato. Mi dovete aiutare

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

quando si parla di dimensioni bisognerebbe avere i dati in centimetri del pene flaccido e del pene in trazione massimale.
Gli psicofarmaci non modificano le dimensioni del pene.
Il testosterone non fa e non può fare nulla sulle dimensioni del pene in un adulto. E' sicuro che ha capito bene quello che un Medico le avrebbe proposto!
Cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
484329

dal 2018
Guardi, in effetti non ricordo con precisione cosa mi consigliò, ma mi fece capire comunque che non era necessario o indispensabile, perché sia gli esiti degli esami fisici che delle analisi non rilevarono alcuna anomalia. Mi documentai sulla sostanza che mi propose e lessi un po di cose che non mi convinsero, tipo gli effetti collaterali e il fatto che se assunta inutilmente, con valori nella norma, non portava a qualcosa di buono

Per quanto riguarda i centimetri non vedo a cosa possa servire dirle le mie dimensioni. L'unica cosa certa è che purtroppo, a causa di motivi sconosciuti (sono fermamente stra convinto che siano stati gli psicofarmaci), il mio organo in erezione si è accorciato e sono disperato

Vorrei capire se c'è soluzione

[#3] dopo  
484329

dal 2018
Vi prego di rispondermi

[#4] dopo  
484329

dal 2018
Non capisco perché non mi rispondete. A questo punto divento paranoico. Non vorrei dover credere che ci sia una sorta di tacito accordo tra i medici per non rivelare gli effetti dannosi degli psicofarmaci. No perché continuate a negare l'evidenza e ad ignorarmi

Se così non fosse scusatemi se sono apparso paranoico ma sono davvero preoccupato

[#5] dopo  
484329

dal 2018
Proprio non mi volete rispondere

[#6] dopo  
484329

dal 2018
Posso capire perché mi ignorate? Sarebbe buona educazione rispondere

Ho un problema e vi sto chiedendo aiuto ma mi ignorate completamente