Utente 381XXX
Buonasera, sono un uomo di 42 anni ipogonadico e assumo testosterone intramuscolo. Mi trovo bene con sustanon o testoviron. Tuttavia non mi è chiara la differenza tra i due. Conosco che il primo sono quattro esteri che si rilasciano, veloce il primo e meno gli altri. Il testoviron è enantato, quindi a lento rilascio. Alla fine quale è che dura di più? Dopo circa tredici giorni dall iniezione noto un graduale calo della carica sessuale. Potete darmi delucidazioni su questi due farmaci. Grazie anticipatamente

[#1]  
Se non è zuppa è pane bagnato: e di buona grazia che funzionino, che i restanti testosteroni spalmabili o in pastiglie, funzionano ogni morte di papa, e papa longevo. Detto questo i quattro esteri hanno assorbimento differenziato e dovrebbero dare azione più graduale, in cambio di una maggiore ritenzione idrica e tossicità epatica. L' enantato dovrebbe avere meno effetti collaterali. Ma alla fine della corsa pari sono.

[#2] dopo  
Utente 381XXX

Grazie per la risposta, non ho provato i testosteronici orali ma ho assunto tostrex 5 click al giorno, una vera delusione(anche se i controlli ematici confermavano l’assorbimento. Molto strano...). Ho provato nebid ma svolgeva la sua funzione solo per poco più di un mese( anche qui i controlli ematici confermavano che dopo un mese e mezzo dall assunzione, l’ormone era a 4,5, anche questo è strano... non le pare?). Le porgo l’ultima domanda: è possibile alternare una fiala di sustanon e una di testoviron? Ovviamente ogni 18-20 giorni come suggerisce il mio andrologo. La ringrazio