Utente 490XXX
Salve,sono un ragazzo di 18 anni.
A dicembre sono stato operato per frenulo breve poiché il glande non si scopriva durante l'erezione, il problema tuttavia non si era risolto e il 2 febbraio sono stato circonciso.
Sono passati quasi 3 mesi. La ferita è guarita e sono stato a visita di controllo dall'urologo che mi ha operato. Mi ha detto che è tutto ok anche dopo aver ascoltato i miei dubbi, che però sono ancora esistenti.
Mi ero reso conto che in 2 punti la pelle sembrava essere attaccata in maniera tale che tirandola giù con un po' più di forza essa potesse cedere, cosa che però non è avvenuta
Arrivo al problema
Sono vergine e sono fidanzato, io e la mia ragazza vorremo farlo, sarebbe la prima volta per entrambi, e credo che a breve riusciremo a trovare l'occasione adatta, ma ho paura che al momento della penetrazione io possa provare un dolore tale da impedirmi di continuare, in quanto quando il pene è in erezione, tirando giù la pelle, essa finisce prima di arrivare alla base del pene, e mi crea un po' di fastidio.
Tuttavia so che la circoncisione è un intervento che dopo essere stato eseguito non fa altro che agevolare la penetrazione in quanto si dice che eviti ogni tipo di dolore anche durante la prima volta
Dunque: la mia è una mia paranoia oppure potrebbe essere un problema?
Spero che il sito sia ancora attivo e attendo una risposta

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
lasci perdere che va tutto bene e proceda, e che la ragazza sia bene lubrificata.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 490XXX

Grazie mille!!!