Un autopalpazione dei testicoli

Buona sera a tutti
Circa 1 settimana fa ho avuto un attacco di appendicite e sono andato in ospedale mi hanno visitato ed era solo infiammata niente operazioni ect. Vengo a casa e noto che il testicolo destro era diventato il doppio del sinistro e il dottore mi ha propio schiacciato nel basso ventre destro e toccando il testicolo fa male lascio aspettare e la mattina successiva toccando i testicoli sono uguali e mi tranquillizzò venerdì parto per l isola d Elba e faccio diverse immersioni e noto che il testicolo destro mi causa dolore dopo circa 35 minuti DJ immersione a una profondità di 15 metri (pressione assoluta 2 atmosfere e mezza se può servire)pero dopo l immersione zero dolori e do la colpa alla muta visto che deve assere super aderente. Tornò a casa ieri e mi tocco i testicoli per vedere cos'è successo e noto subito che il testicolo destro è diventato più piccolo del sinistro non di tanto ma percepibile al tatto guardo in internet e mi faccio un autopalpazione dei testicoli e sono compatti senza nobili e lisci dietro pero sento una zona più morbida e tocco tutto il condotto spermatico e noto che e formato da 2 condotti. Per voi c'è da preoccuparsi o non e niente che u testicolo si e gonfiato e diventò più piccolo ora zero dolori quando mi masturbo idem zero dolori ho 16 anni fra poco perché questo dolore solo in immersione devo abbandonare la subacquea ? Permetto che sono molto sensibile psicologicamente anche per una botta vado a pensare a emorragia interna frattura dell osso paralisi anche se dopo 3 giorni sono perfetto
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,8k 1,2k 1k
Gentile lettore,

senza inutili dramma ma il mio andrologo di fiducia io ora lo consulterei in diretta.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Seguiro i suoi consigli e andro prima possibile da uno specialista ma per lei devo iniziare a preoccuparmi o no? Secondo i sintomi
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,8k 1,2k 1k
Come diceva mio nonno: “Meglio avere paura che buscarle”.

Vista la sua età ne parli anche con i suoi genitori, se presenti.

Ancora un cordiale saluto.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio