Utente 507XXX
Buonasera, in seguito alla presenza di un lieve varicocele di secondo grado al testicolo sx mi è stato consigliato dall’andrologo di eseguire lo spermiogramma.
Dopo aver portato in studio il risultato dell’esame, l’andrologo ha ritenuto lo spermiogramma AI LIMITI DELLA NORMA, consigliandomi di eseguirne un altro tra 12 mesi. Quello che volevo sapere è se l’espressione AI LIMITI DELLA NORMA, sta ad indicare normalità e quindi buon esito o una situazione di cui invece occorre preoccuparsi.
Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Quella dizione indica la necessità di cambiare laboratorio, ora ci si esprime in percentili: percentuali di possibilità di indurre gravidanza in donna sana di meno di 35 anni. Poi se non le costa fatica, metterei tutti valori.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 507XXX

Ecco i valori:

Colore: bianco-grigiastro
Aspetto: torbido
Odore: sui generis
Quantità: 3,5 ml
Fluidificazione: completa entro 30’
Reazione: 8
Viscosità: normale
Numero di nemaspermi: 27500 mm^3
Motilità: buona
Vitalità 9h: 23%
Forme normali: 82%
Forme anormali: 18%
Esame microscopico a fresco: 4-6 leucociti per campo microscopico

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Motilità: buona
Vitalità 9h: 23%
Forme normali: 82%

Queste tre voci indicano che l' esame non è stato condotto secondo le norme della organizzazione mondiale della sanità. Così è inintelleggibile. Lo rifaccia in ambiente dedicato.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org