Utente 414XXX
Buongiorno a tutti.
Volevo avere un consulto da qualche medico urologo / chirurgo estetico per delle problematiche che mi porto appresso dopo una banale circoncisione. Nonostante l'enorme di esami a cui mi sono sottoposto, non si è giunti ad alcunchè....il problema è che il pene si gonfia giorno dopo giorno e rende sempre piu difficoltosa e problematica la minzione. A sensazione personale la cicatrice è stretta è su un lato invece di scorrere e scoprire il solco il prepuzio residuo tende ad arrotolarsi su se stesso e ad aumentare questa situazione di disagio (per fare pipi sto fino a 3 minuti). Fortunatamente stando senza la biancheria intima la situazione pian piano si normalizza....il pene in stato flaccido si presenta assolutamente normale, il problema si presenta dopo qualche ora.
Ho fatto alcune visite dermatologiche - urologiche, il resposto è stato..è meglio evitare di toccare per non fare peggio, non capendo bene il problema ed essendo la situazione dermatologica non delle migliori.
Sono disposto a recarmi in tutto il nord italia pur di avere delle risposte e soprattutto delle soluzioni.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
chiaramente la sua è una situazione particolare e non può che essere valutata direttamente. Mi viene da suggerirle un Urologo/Andrologo piuttosto che un Chirurgo plastico, viso la sede. Può considerare una nuova opinione presso altro professionista; le suggerirei di fare anche delle fotografie a massimo "gonfiore", in base alla sua descrizione, e di portarle con sé, unitamente alla cartella clinica (con descrizione dell'atto operatorio), alle nuove consultazioni.
Ci sappia poi dire.
Dott. Edoardo Pescatori
Specialista in Urologia - Andrologo
www.andrologiapescatori.it

[#2] dopo  
Utente 414XXX

Grazie per la cortese risposta dottore.
io avevo già fatto alcune foto, ma mi hanno fatto spallucce non negando ci fosse un po di gonfiore ma non lo ritenevano un grosso problema....alla fine il pene quand'è gonfio raggiunge una simil erezione, solo invece che stare verso l'alto, tende a cadere a piombo, come un sacco pieno....non so se mi sono spiegato. Il problema è che l'anello con l'erezione si tira e allarga un po, mentre in questa situazione la cicatrice come si arrotola su se stessa, in quanto viene tirata in diagonale nei 2 versi...e poi fare pipi cosi è difficoltoso, il pene pian piano si tende a sgonfiarsi mentre urino, e poi rimane bloccato per qualche minuto in una posizione di mezzo, prima di tornare a riposo....ovviamente quando si "smolla" fuoriescono alcune gocce di pipi che erano rimaste dentro...mi crede, è davvero fastidioso. Poi a distanza di poco tempo, riprende lo stimolo ad urinare e si ripresenta la medesima situazione, come se rimanesse dentro un po di pipi o ci fosse sempre una pressione sul canale uretrale che genera stimolo. questa situazione di solito inizia martedi sera e me la porto fino a sabato, quando stando a casa si sgonfia completamente nell'arco di 24 ore tornando alla nornalità....! Quando non è gonfio le minzioni giornaliere sono circa 6, quando è gonfio attorno alla decina e mi sveglio pure la notte. Io non sono un medico, ma è palese che stando un po schiacciato nei boxer qualcosa non "scorre" come dovrebbe e si crea questa situazione di disagio. Proprio vedo, quando aumenta lo stimolo di urinare, il pene inizia ad allungarsi gonfiarsi, tirato dalla parte sotto....e si piega ad uncino, come se si gonfiasse il corpo contenente l'uretra e poi pian piano il resto. A completamente le dico che quando cè questo gonfiore, faccio 4 passi e mi fa pure in erezione.....mi creda dopo 3 anni non ne posso piu. La rsm e l'ecografia non hanno evidenziato nulla, ma nonostante il prostahlandine il pene era appena barzotto.
Mi può consigliare qualcuno nel triveneto che potrebbe aiutarmi? o se se la sente di prendermi in carico, sono disposto a venire da Lei.

cordiali saluti
scusi le molte parole, ho cercato di riassumere al meglio...