Utente 527XXX
Buongiorno,



sono una donna di 29 anni e con il mio compagno di 40 anni abbiamo un bambino di 2 anni, vorremmo avere un secondo figlio, ma purtroppo il mio compagno nei mesi di marzo/aprile non è stato per niente bene.. prima a causa di un'intossicazione alimentare (avvenuta il 01/03/2019) poi della gastrite e infine della sinusite, ora ha una leggera tosse con muco.

Il mio compagno ha assunto per 3 settimane Pantoprazolo 40mg (terminato il 09/04/2019), ha assunto una compressa di Spasmomen 40mg (solo una notte per dolori incessanti il 28/03/2019), ha fatto terapia antibiotica con Amoxicillina Teva per 3 giorni (dal 31/03 al 02/04) causa sinusite e in data 02/04 si è sottoposto ad Ecoendoscopia per la quale gli hanno somministrato i seguenti farmaci per anestetizzarlo petidina 100 mg + midazolam 5 mg.



In occasione della sinusite ha avuto 2 giorni di febbre uno dei quali a 38.5



L'ecoendoscopia è andata bene grazie a Dio e ora finalmente il mio compagno comincia a stare bene, ha solo male all'orecchio destro nel quale sente un fischio che ha trattato con Cexidal 3 gocce 3 volte al giorno per 3 gg + areosol con Bodinet 0,5mg/ml + Fluimucil 300mg/3ml + NTR 15ml per 10 giorni (terminato il 16/04/2019)

La mia domanda è se tutti questi farmaci possono avere effetti dannosi sul feto? Nel senso che qualcuno di questi farmaci più portare a spermatozoi "malformati" che possono causare aborti, anomalie cromosomiche del feto?
È meglio aspettare un mese o più o possiamo già riprovarci?



La ringrazio infinitamente

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

alcuni farmaci presi possono alterare i parametri del liquido seminale di suo marito e questo portare ad una difficoltà a fertilizzare un ovocita; difficile invece pensare a scenari apocalittici, come quelli da lei ipotizzati, "...spermatozoi "malformati" che possono causare aborti, anomalie cromosomiche del feto... .

Comunque bene pensare, dopo una terapia con antibiotici, che per circa 75-90 giorni ci possano essere problemi ad avere una regolare gravidanza.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com