Utente 331XXX
Salve a tutti, ho 26 anni e vi scrivo per un consulto riguardo un problema che ho dalla nascita ma del quale finora non mi ero mai preoccupato. Ho il testicolo dx "in ascensore". Normalmente entrambi i testicoli sono nella loro posizione naturale (sebbene sottolineo che il dx è comunque più "in alto" rispetto al sx) ma a volte, generalmente capita durante i rapporti sessuali, specialmente orali; il sx risale nell'inguine e torna nella sua posizione spingendolo giù manualmente.
Questa cosa non mi ha mai creato particolari problemi fino a circa 3 anni fa, quando ho iniziato ad accusare dei dolori intermittenti al suddetto testicolo dx (soprattutto in seguito ad una prolungata posizione eretta, in seguito a sforzi fisici o ad intensa attività sessuale). Più che di dolore vero e proprio parlerei di una sensazione di bruciore e di "tirar" verso l'inguine.
Nel corso degli ultimi 3 anni ho consultato un paio di andrologi (tra cui colui che precedentemente mi ha operato al testicolo sx per varicocele) e sostanzialmente mi è stata diagnosticata una epididimite/funicolite cronica dovuta, da quanto ho capito, proprio a questa ipermobilità del testicolo. Sono attualmente in trattamento con degli integratori naturali con funzione di disinfiammazione e noto un leggero miglioramento, ma fastidio al testicolo permane (a tal proposito sottolineo che l'eiaculazione non è dolorosa, ma da spermiogramma effettuato i miei spermatozoi sono risultati scarsamente mobili).
Nell'ultima visita il dottore mi ha paventato l'ipotesi di un intervento di fissazione perché a suo dire l'unico rischio cui vado incontro non operandomi è una torsione del testicolo. Dovrei ridiscutere a breve della cosa, ma non ne sono convinto.
Vorrei chiedervi quanto è concreta l'ipotesi di torsione testicolare (considerando che non mi è mai capitato finora) e quanto secondo voi è indicata l'operazione (eventuali controindicazioni, complessità?) oppure posso convivere con il fastidio, magari non a vita ma almeno per un altro po' di tempo.

[#1]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,mi limiterei a valutare periodicamente il potenziale di fertilità ripetendo lo spermiogramma in un laboratorio specialistico.Non credo che sia opportuno ricorrere ad un fissaggio del testicolo,alla sua età ed in assenza di adipe pubico significativo.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 331XXX

La ringrazio per la risposta. Per adipe pubico significativo intende grasso dovuto a sovrappeso? Non sarebbe il mio caso, no.
La fertilità non mi preoccupa particolarmente ad essere onesto, mi preoccupa una possibile torsione. Con "alla sua età" intende dire che sono già "in là" con l'età per un intervento di quel tipo oppure che è presto?
Cordiali saluti

PS. Nel primo messaggio ho commesso un errore di battitura. Il testicolo in ascensore che risale nell'inguine è solo il dx.

[#3]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...significa che non é obeso e non é un ragazzino. Quindi,nessuna paura.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it