Utente 553XXX
Salve , premetto che non sono ipocondriaco. Le scrivo solo perché su internet leggo troppi pareri discordanti sull'argomento.
Ieri ho avuto un incontro con una prostituta dalla quale ho ricevuto solo un rapporto orale protetto con preservativo dall' inizio fino alla fine. L'unico contatto che ho avuto con le sue mucose è stato quando dopo avermi messo il preservativo , mi ha leccato per qualche secondo lo scroto. Sul mio scroto non era presente nessuna lesione tantomeno sull asta del pene . Potrebbe essere necessario un test per vedere se ho contratto la sifilide? Su internet ho letto che questo batterio può passare anche attraverso la cute che non riporta ferite, può mai essere vero ?
Inoltre credo che per pulirmi il pene possa aver utilizzato lo stesso fazzoletto con cui mi ha tolto il preservativo. Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Enrico Conti

40% attività
8% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2011
Si legga queste informazioni la cui fonte è l'Istituto Superiore di Sanità

https://www.epicentro.iss.it/sifilide/

Se legge attentamente, noterà che l'unico rischio teorico di contrarre la sifilide, lei lo avrebbe corso solo (ed esclusivamente) nel caso che la sua professionista le avesse leccato lo scroto con la lingua sulla cui punta ci fosse stata una bella ulcera sifilitica. Obiettivamente mi sembra un pò difficile che le sia accaduta una cosa del genere, ma non si può mai dire al 100%. Per il resto mi sembra che la signora si sia comportata professionalmente, utilizzando una barriera a garanzia in primis... di se stessa. Cordiali saluti
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia e Andrologia
Primario Urologo ASL 5 Spezzino