Utente 552XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 20 anni, altezza 1.79, peso 69kg, indice di massa grassa 28/29%(calcolato 1 anno fa dalla nutrizionista), visto il ridotto sviluppo dei genitali, libido quasi assente e erezioni poco frequenti, dopo aver consultato il mio medico curante ho fatto un esame del sangue sono stati rilevati i seguenti valori:
Testosterone totale: 2,11 nmol/l, valori di riferimento: 5-32
Testosterone libero:2,8 pg/ml, valori di riferimento: 8,7-55
In seguito tramite una radiografia è stata calcolata un età ossea di 16 anni.
Dopo aver fatto una visita iniziale dall'endocrinologo, ecografia dei testicoli e tiroide, non è stato riscontrato alcun malfunzionamento delle parti analizzate, però è stato riscontrato un mancato sviluppo dei tratti secondari maschili e un ridotto sviluppo dei genitali. In seguito ho fatto una risonanza all'ipofisi e un esame del cariotipo, anche lì non è stato riscontrato alcun problema. Dopodiché l'endocrinologo mi ha prescritto una terapia con iniezioni intramuscolari a base di testovis 100mg/2ml, una fiala ogni 15 giorni, per 3 mesi, in totale 6 fiale. Dopo la quarta puntura ho fatto degli esami del sangue con i seguenti risultati:
Testosterone totale: 150 ng/dL, valori di riferimento: 250-900
Testosterone libero ematico: 2,0 ng/dL, valori di riferimento: 5-45
Indice di testosterone libero: 9,47%, valori di riferimento:33-106
Dopo aver fatto la sesta puntura, ho fatto un ulteriore controllo dall'endocrinolgo e ha detto che la cura sta procedendo bene e mi ha prescritto per altri tre mesi la stessa cura, ovvero iniezioni di testovis 100mg/2ml ogni 15 giorni, durante il controllo ho chiesto al dottore se ci sarà una crescita del pene e mi ha dato una risposta affermativa. Attualmente tramite mia misurazione il pene in erezione misura 10.5cm in lunghezza e 9cm di circonferenza(di questo dato non sono molto sicuro), penso di poco superiori rispetto a prima dell'inizio della terapia. Ho riscontrato un piccolo aumento della peluria, erezioni più frequenti e un aumento della libido. Le mie domande sono: la cura sta effettivamente funzionando come dovrebbe? L'aumento delle dimensioni dei genitali sarà ridotto? E di norma in che lasso di tempo avviene dall'inizio della terapia?

[#1]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
MANCIANO (GR)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

personalmente non sarei molto d'accordo con il tipo di terapia prescritto. (quali erano i valori di LH, FSH?)
si tratta di capire se si tratta di un ipogonadismo primario o secondario
Il suo endocrinologo avrà sicuramente valutato questi elementi prima della terapia
ha effettuato un esame del liquido seminale?
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 552XXX

I valori Lh sono 2,86 mIU/ml, valori di riferimento: 1,14-12.
I valori Fsh sono 2,46 mIU/ml, valori di riferimento: 0,95-11,95. Non è stato effettuato un esame del liquido seminale, probabilmente perché io ho riferito al dottore di avere delle erezioni poco frequenti, ma che non ero mai riuscito ad eiaculare, durante la masturbazione prima di arrivare all'eiaculazione percepivo dei dolori e allora smettevo e per questo motivo prima della terapia avevo provato a masturbarmi pochissime volte, soprattutto tra i 14/15 anni, dopo di allora penso di averci provato 2/3 volte prima della terapia. Il dottore ha detto che in base agli esami non c'era nessun problema a livello testicolare, tranne ovviamente la grandezza a livello visivo, non ha misurato il volume testicolare, quindi probabilmente il non riuscire ad eiaculare era causato da un blocco psicologico.