Utente 558XXX
buonasera dottori, è la prima volta che scrivo in questo sito e sono sempre rimasto soddisfatto dei vari interventi e dell'approccio verso gli utenti. Arrivando alla domanda, sono un ragazzo di 19 anni che un mese fa ha avuto un rapporto con un altro ragazzo. Nell'atto ho avuto il ruolo attivo e mi è stato praticato sesso orale per poi fare il partner insertivo nel sesso anale. Entrambi sono stati protetti da profilattico (usato nel rapporto orale per pochi secondi per poi passare alla penetrazione). Prima di indossare il profilattico ho avuto l'accortezza di stringere il serbatoio e le dimensioni erano corrette, ma per qualche ragione ho un latente timore che possa essersi rotto e io non me ne sia reso conto. La penetrazione è durata una decina di minuti e ho sempre sentito la sensazione coprente del profilattico ma ho lubrificato con la mia saliva, non avendo avuto a portata di mano un lubrificante, per il resto appena finito l'ho tolto e non presentava squarci (l'abbiamo osservato attentamente entrambi). È possibile che un buco possa essersi formato e non me ne sia accorto? È un semplice timore dall'ipocondriaco che sono io, ma non sono assolutamente venuto a contatto com sangue/sperma o fluidi suoi. Devo fare un test hiv di IV generazione a inizio settembre secondo voi? Grazie

[#1]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore

non mi sembra che le modalità dei suoi rapporti sessuali possano far pensare alla possibilità di essere contagiato
Comunque se conosce il suo partner valutate l'ipotesi di un accertamento tra qualche mese
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 558XXX

grazie mille dottore! Quindi posso stare tranquillo? Posso dormire in pace e sapere che se mai si sarebbe rotto lo avrei visto? Anche perché con la frizione eventuali buchini diventano squarci se non mi sbaglio