Uretrite...

Buon giorno sono stefano, da nove mesi soffro di una specie di uretrite..
Ad ogni rapporto, al raggiungimento dell'orgasmo il bruciore si fa sentire dal collo del pene alla punta fino a sotto il testicolo sinistro.
Sono risultato positivo all'Escheria Coli dopo la spermiocoltura avendo dapprima numerose colonie, poi dopo sei mesi di antibiotici, endovenosa poi orale di antibiotici (Ciproflaxina, e ciproxin) , sono ancora positivo, ora solo poche colonie, nuovamente ho riprovato il trattamento antibiotico, e da giorni è rispuntato il dolore..
Sto facendo da qualche giorno delle bevande naturali di aglio e cipolla.. . e mi è stato consigliato di provare con i probiotici.. .
Grazie

Stefano
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

quando sono presenti queste "problematiche urologiche possano essere utili alcune indicazioni anche di tipo dietetico-comportamentale, quali:

1) vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2) limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc;

3) lo stesso vale per le bevande come il caffè, il tè, le bibite gassate od alcoliche;

4) altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5) combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6) se si fuma, spegnere la sigaretta perché la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7) infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.
Si ricordi ancora che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo dottor Beretta

La ringrazio moltissimo della sua risposta ai miei dubbi.

Appena ho scontrato questa infezione ho da subito eliminato tutti gli elementi che avrebbero potuto influenzare i batteri.

Ho seguito la dieta del dottor Mozzi togliendo qualche elemento che comunque avrebbe potuto influenzare la prolificazione dell' escheria coli.

Detto fatto ho iniziato la cura antibiotica, astenendomi al rapporto sessuale con la fidanzata, per un periodo dato che non volevo contagiarla.

Poi quando l'andrologo m'ha suggerito che non avrebbe creato problemi a lei, ho riniziato ad aver rapporti normali.
Sempre con la giusta precauzione, e il dolore andava attenuandosi, dato che ero sotto cura.

Ora mi trovo all'estero lontano dalla mia ragazza, ho ripreso una dieta meno bilanciata, ma sto continuando ad eliminare: latticini, caffeina e teina, carne, dolci di tutti i tipi, sono astemio e non fumatore da anni.
Solo due volte a settimana mangio qualche mandorla e nocciola con scorza, ma per il resto una dieta a base di legumi, verdure e molti infusi fruttati, che però bevo nelle ore serali questo si..

Sono cuoco e lavoro in cucina, sicuramente lo stress lavorativo non aiuta ma sull'alimentazione non esco dalla carreggiata, dato che ritengo che sia la base di tutto.

Dopo i vari trattamenti sono rimasto incredulo sul ritorno di questi dolori..

Ora seguirò sicuramente il suo consiglio di non bere nelle ore notturne, ed eliminerò anche quelle mandorle e nocciole che mha consigliato
.
Dato che ho assunto per mesi degli antibiotici, hanno ripulito il corpo anche di molti batteri positivi per il mio organismo..
Lei mi consiglia i probiotici?

Dato che ho assunto per mesi degli antibiotici, hanno ripulito il corpo anche di molti batteri positivi per il mio organismo..

La ringrazio

Stefano
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

l’utilizzo di probiotici, con criterio, non lo si nega a nessuno.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio