Ecografia testicolare, doppler o no?

Buongiorno, avrei necessità di chiarire un dubbio e spero che possiate aiutarmi.

Non so se ho fatto bene a richiedere consulto in questa sezione, o se avessi invece dovuto pubblicarla nella sezione Urologia.

In giugno ho effettuato un'ecografia testicolare che ha evidenziato - oltre alla presenza di varicocele - anche la presenza di due piccole calcificazioni, una singola per ogni testicolo.

Mi sono stati prescritti degli esami del sangue (marker tumorali), che non hanno evidenziato anomalie, e una nuova ecografia ai testicoli da effettuare dopo sei mesi, ovvero in questo periodo, verso la metà di dicembre, con il seguente quesito diagnostico: calcificazioni testicolari.

Poichè non sono riuscito a prenotare all'ospedale - la prima data disponibile era troppo lontana - ho prenotato presso un centro privato.
Vorrei chiedere: oltre, naturalmente, all'impegnativa con il quesito diagnostico, ed alla documentazione dell'ecografia fatta in giugno che porterò con me e che mostrerò, c'è qualcosa che dovrò dire al medico che mi effettuerà l'esame?

in particolare il mio dubbio è questo... l'ecografia che feci a giugno era un' ecocolordoppler.
Devo assicurarmi che anche questa ecografia sia con doppler?
Oppure non è necessario?

Sull'impegnativa c'è scritto solo Ecografia testicolare.

Mi auguro che sia possibile chiarirmi questo dubbio.
[#1]
Dr. Andrea Militello Urologo, Andrologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 2,6k 106 429
Salve, se l'ecografia è dedicata solamente allo studio delle calcificazioni e del tessuto testicolare l'ecografia scrotale o testicolare è l'esame indicato, la tecnica ecocolordoppler va estesa nel caso si voglia ricontrollare anche il varicocele. In ogni caso il medico che eseguirà l'esame utilizzerà senz'altro il modulo ecocolordoppler per lo studio del testicolo anche se non previsto nella sua impegnativa

Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio