Circoncisione o postectomia

Salve sono un ragazzo di Palermo di 26 anni.


All'età di 18 anni, per l'impossibilità ad esporre il glande durante l'erezione, sono stato sottoposto ad un intervento di frenulopatia.

Nonostante la rimozione del frenulo (eseguita correttamente) negli anni successivi ho sempre avuto difficoltà a scoprire correttamente il glande sia per la scarsa scorrevolezza del prepuzio sia perchè al rilascio dell stesso, esso torna subito a coprire quasi totalmente il glande in automatico; pertanto sono costretto a scoprirlo manualmente sentendo una sorta di stretta alla base del glande e fastidi durante i rapporto sessuali sopratutto se orale.

Negli ultimi mesi, visto tali problematiche, ho deciso di consultare specialisti per comprendere al meglio la situazione.

Alcuni mi hanno consigliato dei prodotti per migliorare l'elasticità (ma acquistati), altri a sottopormi ad un intervento di postectomia, altri ad una circoncisione totale visto l'inefficienza della prima.


secondo un vostro parere quale sarebbe la soluzione migliore?
[#1]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
Gent.mo utente

a quanto sembra dal suo racconto lei è stato operato di frenulectomia e cioè le è stato asportato il frenulo, tuttavia tale intervento non avendo migliorato la sua situazione le è stato proposto l'uso di creme che molto probabilmente non risolveranno la situazione e un intervento di circoncisione totale o parziale dove tale scelta è esclusivamente personale ma certamente la più indicata.

un cordiale saluto

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio