Interpretazione spermiogramma

Buongiorno,
A seguito di dolori nella zona perineale durante la notte, e dopo l'eiaculazione che avvenivano sporadicamente da qualche anno, mi decisi a sottoporre la cosa al medico, anche perché la frequenza era aumentata con il tempo.

Mi viene prescritto il recoprox per almeno 2 mesi.

Nel frattempo siccome in una relazione precedente avevo fatto tentativi di fecondazione per un anno senza risultati,
(All' epoca 30 io, 33 lei), mi decisi a fare uno spermiogramma, ragionando a posteriori su un'eventuale prostatite mai curata.


Il risultato fu il seguente:
- PH 8, 0
- VOLUME 4, 0
- VISCOSITÀ NORMALE
- COLORE OPALESCENTE
- FLUIDIFICAZIONE COMPLETA

- PROGR RETT RAPIDA (A) 20%
- PROGR LENTA (B) 18%
- SCARSAMENTE MOBILI 1 %
- IMMOBILI 1 %

- VITALITÀ DOPO 1 ORA 70%

- CONTA SPERMATOZOI 40 MLN/ML
- LEUCOCITI 1 MLN/ML

FORME NORMALI 5%
ANOMALIE DELLA TESTA 87%
ANOMALIE TRATTO INT 22%
ANOMALIE DEL FLAGELLO 4 %

Riscontro che secondo i valori WHO 2010 sono dentro la fascia di normalità, secondo i criteri di kruger non sono ottimali.


La prima domanda è se i valori sono effettivamente bassi per riuscire a fecondare in tempi standard.


Secondo il mio medico i valori non erano il massimo, e mi prescrive una spermiocoltura per cercare la causa di questo spermiogramma.

Rimarrà però sorpreso dalla presenza di nessuna infezione virus o batterio in atto.


Quindi mi consiglia di rivolgermi ad un andrologo, in quanto il colpevole sperato non c'era.


Lo spermiogramma era stato effettuato dopo qualche giorno di recoprox.

Attualmente alla secondo scatola ho notato che i dolori sopra descritti stanno ritornando sempre meno frequenti.


Sto attualmente cercando una gravidanza, come vedete la situazione?
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

il prodotto, da lei indicato, è in sostanza un integratore, a base di Serenoa Repens, che tende a ridurre in modo non drammatico il lavoro svolto dal metabolita attivo del testosterone, cioè il DHT; bene se può sospendere la sua assunzione anche se il quadro seminale non ci indicherebbe da solo un problema a raggiungere una regolare fertilizzazione ovocitaria.

Detto questo, se desidera poi avere altre informazioni più precise sulla complessità che accompagna un’infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-fertilita-maschile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html

Se conosce bene la lingua inglese può pure leggersi questo testo più completo e pubblicato insieme al compianto collega Cavallini:

https://link.springer.com/book/10.1007%2F978-3-319-08503-6

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio Dottore.
Quindi i dolori descritti, possono non avere nulla a che fare con lo spermiogramma, vista la spermiocoltura negativa?
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio