Una pomata specifica per un gonfiore da trauma sul pene

Salve, sostanzialmente due giorni fa dopo aver avuto un rapporto sessuale piuttosto intenso con la mia ragazza (rapporto protetto quindi scongiurato il rischio di infezioni o quant’altro) dopo qualche ora visivamente mi sono accorto di un rigonfiamento laterale sulla parte destra del pene, gonfiore che non dava dolore normalmente e neanche al tatto, ne’ tanto meno la zona era arrossata, però appunto il gonfiore era abbastanza evidente tant’è che me ne sono accorto subito; la mattina seguente il gonfiore e’ diminuito di molto, osservando con attenzione nella zona si scorgono delle vene più in evidenza, quasi come se ci fosse stato un piccolo trauma che pian piano si riassorbe...la sensazione è questa, che sia stato un discorso meccanico, un'eccessiva intensità o una flessione magari brusca; adesso il gonfiore c’è e si vede, seppur molto più lieve, quello che mi chiedo, devo aspettare che la cosa svanisca completamente e attendere o e’ consigliabile magari una pomata specifica che in qualche modo favorisca il riassorbimento di tale gonfiore o piccolo ematoma, grazie in anticipo
[#1]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
Caro Utente,da quanto ci trasmette,mi limitereieventualmente, a controllare il quadro clinico con uno specialista,considerando il medesimo scarsamente significativo.Cordialità.

Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore,in relazione a quanto avevo detto precedentemente,col passare dei giorni il gonfiore è pressoché sparito,però in quella zona del pene sono venute in evidenza delle vene,vene prima non così visibili(sia in erezione che non) volevo chiederle se posso stare tranquillo o se la cosa in qualche modo può creare problemi,nei rapporti ecc...la ringrazio in anticipo
[#3]
Dr. Pierluigi Izzo Andrologo, Sessuologo 28,8k 637 1
...tranquillo.Le vene che vede non partecipano al meccanismo erettile ma drenano la cute superficiale e,quindi,non richiedono terapie.Cordialità.

Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio